Giustizia dove sei ?

Un Blog di Pino Zarrilli

Istanza per la Sostituzione del Giudice dr.ssa G.Aloisio e Istanza per l’Annullamento di Ordinanza Collegiale

with one comment

Firenze li 15 Ottobre 2007

AL PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI FIRENZE

Dr. ENRICO OGNIBENE

Oggetto: ISTANZA per la SOSTITUZIONE DEL GIUDICE ISTRUTTORE Rif. R.G. n. 63881 – 2006 G.I. Dr.ssa G. ALOISIO

e

ISTANZA per l’ “ANNULLAMENTO DI ORDINANZA COLLEGIALE Rif. R.G. 12837/07

Presidente Dr. A.PEZZUTI

Giudice Dr.ssa S.GOVERNATORI

G. RELATORE Dr.ssa B.FABBRINI

 

Spett. Sig. Presidente del Tribunale di Firenze,

io sottoscritto Zarrilli Peppino, nato a Calitri (AV) il 28/12/1950, res. in Firenze P.za Signoria 4/A,

con lo spirito di quanto già “Trent’anni fa”… avevo preso coscienza, – e che “oggi” riesco ad esprimere usando le parole del Dr. Gabriele Mazzetta –

di quanto E’ GIUSTO:

“A TUTTI NOI LA NECESSITA’ DI UN LUOGO DOVE LE NORME SIANO RISPETTATE E FATTE RISPETTARE IN NOME DI QUELLA CIVILE CONVIVENZA CHE SOTTRAGGA ALL’UOMO LA POSSIBILITÀ’ DI DIVENTARE LUPO PER L’UOMO STESSO” – La NAZIONE, Cronaca dii Firenze del 23 Gennaio 2007- (All. 01)

PREMETTENDO che:

01) già in data 28 Agosto 2006, per la Palese Interzietà dimostrata dalla Dr.ssa Aloisio, già durante l’Udienza Presidenziale del 21 Lug. 2006, presentavo Istanza di Ricusazione della stessa. (All. 02) Che in data 10 Ottobre 2006 veniva rigettata, in quanto nella mia Ignoranza di comune cittadino, NON sapevo che la “RICUSAZIONE del Giudice” è prevista SOLAMENTE se rientra nell’ambito di quanto previsto dagli Art. 51 e 52 C.P.C. (se il Giudice è Parente di una delle due parti in causa o se si è già occupato di altra Causa con una delle due parti). E che la Registrazione da me effettuata era Illegittima perché NON avevo avvertito la Dr.ssa Aloisio che stavo Registrando. (All. 03)

02) da ciò di cui sopra, comunque, nelle Udienze successive, la Dr.ssa Aloisio mi dette l’impressione di essere MENO “Frettolosa” di quanto all’Udienza Presidenziale. E pertanto ero portato a credere che anche una volta finite le Udienze, avrebbe Certamente letto le Carte con la Dovuta Attenzione. INVECE….

NEL MERITO:

03) in data 04 maggio 2007 Depositavamo un Articolato “Ricorso per sequestro Giudiziario e Conservativo in Corso di Causa”, con Allegati i relativi Documenti a riscontro. (All. 04)

E per completezza di Esposizione richiamavamo anche la Ns “Comparsa di Costituzione e Risposta con Domanda Riconvenzionale” del 19 Dicembre 2006. (All. 05)

04) in data 11 Giugno 2007 (anche se sull’Atto l’ avv. Frittelli ha datato 1 Giugno 2007…?…), durante l’Udienza, la controparte produceva “Memoria di Costituzione nella Fase Cautelare”. (All. 06)

Avutone Copia in quella sede, DOPO l’Udienza ne prendevo visione e dalla lettura evincevo che il Frittelli oltre “a giustamente” sostenere la “INAMMISSIBILITÀ’ DELLA DOMANDA”,

OLTRE a continuare a gettare Discredito e Fango sul sottoscritto (come già in tutti gli altri Atti da lui prodotti),

OLTRE ad usare Strumentalmente una Ordinanza di Altra Causa – facendo finta, il Frittelli, di NON sapere che tale Ordinanza è stata ottenuta da Radola-Maurantonio con la Produzione di Documenti FALSI eccetera…- e una DELINQUENZIALE “Relazione”-Affermazione della dr.ssa Maj Garofano Bruna, di altra Causa.

OLTRE a Disonestamente Strumentalizzare la giovane età di mia figlia producendone una “Dichiarazione”… SENZA averla messa a conoscenza di cosa vuol dire Veridicità in Dichiarazioni che si fanno all’Autorità Giudiziaria,

PALESEMENTE, il Frittelli, nelle sue “Motivazioni” SPOSTA l’Attenzione su una Richiesta di cui nella Ns Richiesta di Sequestro NON vi è Traccia !!!

E, NON contento, “Forse” per dare ancora più “certezza” alle sue convinte “Motivazioni”, sempre il Frittelli, Spudoratamente Ri-richiede al Giudice di applicare nei miei confronti quanto previsto dall’Art. 96 C.P.C, in quanto la mia “condotta processuale è illegittima e palesemente CONTRA LEGEM”.

O5) Con riferimento al Punto 02 di cui sopra,

PRESCINDENDO dall’Accoglimento o Meno della Ns Richiesta di Sequestro, davo per Scontato che la Dr.ssa Aloisio avrebbe comunque dato Risposta con Puntuali Motivazioni Giuridiche: sia su quanto da noi Chiesto-Motivato, che altrettanto Puntualmente-Giuridicamente sulle contestazioni – nel MERITO delle Ns Richieste – esposte dalla controparte.

06) INVECE, in data 03 Agosto 2007 (DOPO 2 mesi dall’Udienza…?… e in un Periodo in cui NON pochi Studi Legali sono Chiusi per Ferie… ), tramite Fax alla mia Avvocato, ci viene Notificata l’Ordinanza.

“Ordinanza” con “Motivazioni” che ICTU OCULI Dimostrano una INCREDIBILE Lettura-Unilaterale delle Corte. (All. 07)

Lasciando a Lei, Sig. Presidente, il compito di comparare e valutare il come e il quanto da noi Richiesto con la “Risposta-Motivazioni” della Dr.ssa Aloisio…

“nel frattempo”… NON ho NESSUNA Remora nel ritenere che tali

“Risposte” possono essere date solamente da Persona in Palese MALAFEDE o sofferente di Manifesta DEFICIENZA nel proprio lavoro e del proprio Ruolo.

(Ergo…, metaforicamente in Sintesi: “come è possibile che a uno che Chiede: FIRENZE !!! , e che solo per migliorare l’esposizione della richiesta richiama altro Atto di Causa, in cui è “segnalato” che Vicino a Firenze c’è anche BROZZI…, gli venga Risposto di NO, perché “Brozzi NON si può Chiedere”! ! ! , Cioè PARI PARI il quanto contenuto nello “Spostamento dell’ Attenzione” da parte dell’avvocato della controparte!).

——————————–

07) In data 16 Agosto 2007 produciamo e Depositiamo “Reclamo Avverso Ordinanza ex Art. Terdecies C.P.C.” (All. 08)

08) In data 12 Settembre 2007 , durante l’Udienza Collegiale, la controparte Depositava (anche in questo Atto l’avv. Frittelli ha datato 5 Stett. 2007…?…) una loro “Memoria di Costituzione”.

Tengo ad evidenziare che suddetta “Memoria” è PARI PARI la Copia della loro Precedente “Memoria di Costituzione nella Fase Cautelare” (vedi All. 0ó), Compreso gli Allegati.

N.B. a parte quanto nel loro Punto “g.-” a pag. 3, che allego. (All. 09) Nel quale la controparte Radola-Frittelli,

CONFERMANO la Fondatezza del Ns Timore che la Radola possa-Vaglia vendere le Proprietà acquisiate, durante la Convivenza e il Matrimonio Zarrilli-Radola, con il Determinante Apporto Finanziario e Materiale e Manuale dello Zarrilli.

Da noi già AMPIAMENTE esposto negli Atti di Causa.

Tengo inoltre ad evidenziare che Ila loro Dichiarazione:

“… la Radola è in trattative Preliminari della Vendita di un Immobile posto in Turicchi, nel territorio comunale di Londa

è da ritenersi Volutamente Ingannevole. Infatti, come da Atti Notarili e Catastali già in Atti di Causa:

a Turicchi, Comune di RUFINA, c’è il “Podere il Muraglione” con 3 (Tre) Volumetrie distinte di cui una (l’ex Stalla) già da anni Ristrutturata con i soldi della Famiglia Zarrilli-Radola; e

nel Comune di LONDA, Località la Rata, c’è la “Villetta di 150 mq con Piscina”.

E tengo a RI-evidenziare che suddetti Immobili, anche se Formalmente Intestati alla sola Radola, CONTRARIAMENTE a quanto Consapevolmente-FALSAMENTE dichiara la controparte, sono stati acquistati e Migliorati nei modi e nella Forma da noi già AMPIAMENTE descritta ai Punti 10-16 e 17 della Ns “Comparsa di Costituzione e Risposta con Domanda Riconvenzionale” del 19 Dic. 2006,

E le Ns GIUSTE Motivazioni del Fondato Timore che la Radola – CONTRARIAMENTE a quanto dichiara la controparte, SENZA ALCUNA DOCUMENTAZIONE a riscontro, della “NON necessità Finanziaria” di dover-voler vendere… – possa Alienare e DEPAUPERARE ANCHE suddetti Beni Immobili-Familiari, ANCHE a scapito di ********, sono state da noi già AMPIAMENTE descritte nella Ns. Richiesta di Sequestro del 04 Maggio 2007. In particolare al Punto 7-8-9-10-11 e 18. COMPRESO i Relativi Documenti Allegati a riscontro: doc. 4 – 5 – 6 – 7, e doc. 8.

09) Facendole presente, Sig. Presidente, che per motivi già contenuti nella “Istanza ex Art. 184 Bis C.P.C.” del Legale parte Zarrilli, del 18 Maggio 2007, PURTROPPO la parte Zarrilli NON ha Prodotto le cosiddette “Memorie ex Art. 184 C.P.C. (All. 10),

10) Lunedì 01 Ottobre c.a. 2007, rendendomi conto che anche per ciò di cui sopra al Punto 09, è per me diventato DETERMINANTE quanto già Prodotto nella e per la Causa di Merito, per motivi di

accertamento su alcuni Ns Allegati (la verifica dei “Bis” NON segnati nella Lista degli Allegati) e per risparmiarmi il dover andare a Prato a prenderne Copia dal mio Avvocato: mi recavo, spiegavo e chiedevo alla Cancelleria della Dr.ssa Aloisio – Gent.me Sig.ra Manola e Sig.ra Pieri – di prendere Visione del Fascicolo.

11) Mentre della Ns “Memoria Difensiva” potevo verificare e prendere gli Appunti a me necessari, perché completa di Tutto, (All. 11) con la Gent.ma Cancelliera Sig.ra Manola, abbiamo Scoperto-Rilevato che dal Fascicolo della Causa di Merito sono SPARITI:

  • 1’ORIGINALE della Ns “Comparsa di Costituzione e Risposta con Domanda Riconvenzionale” e
  • TUTTI gli inerenti Documenti Allegati, dal N° 14 al 33 compresi.

NOTA: faccio presente che nella “Diatriba Zarrilli-Radola”… ci sono già stati 2 (DUE) SCONCERTANTI Precedenti di “Inspiegabile” SPARIZIONE:

  • SPARIZIONE di Denuncia-Querela e dei relativi 35 (Trentacinque) Documenti a Riscontro Allegati, dello Zarrilli nei confronti del DISONESTO e SUBDOLO A. Maurantonio; (All. 12)
  • SPARIZIONE della “Comparsa di Costituzione e Risposta con Domanda Riconvenzionale” e dei Relativi FALSI e INGANNEVOLI 43 (Quarantatré) (All. 13) “documenti” Prodotta-i dai DISONENSTO, SUBDOLO e VILE “avv. Revisore Contabile” A. Maurantonio. Cioè Tutto il Falso e l’Ingannevole con cui il “suddetto” Maurantonio DELINQUENZIALMENTE riuscì ad ottenere a suo tempo, e che “OGGI” il Fraschetti con altrettanta “Professionalità” cita e Produce in questa Causa.

12) Con la Remota – per ciò di cui sopra – “speranza” che tale e per me Determinante Documentazione potesse essere stata “dimenticata” in qualche Cancelleria o Stanza da cui “era passato” il Fascicolo, mi comunque recavo da:

– Sig.ra Ristori, della Cancelleria del Presidente Dr. Pezzuti;

– Sig.ra Antonia Caprioli, della Cancelleria della Relatrice Dr.ssa Fabbrini;

– e persino dalla Dr.ssa Teresa Campanaro, della Cancelleria della Dr.ssa S. Chiarantini.

Il tutto con esito negativo, con la sola “riserva” che la Gent.ma Sig.ra Caprioli, appena possibile avrebbe sentito la Dr.ssa Fabbrini.

13) Mercoledì 03 Ottobre 2007 sono tornato dalla Sig.ra Caprioli con la quale ci recammo dalla Dr.ssa Fabbrini che era in compagnia di una Signora di cui NON so chi fosse.

14) Messola a conoscenza di suddetta Sparizione, a mia Testuale Domanda-Considerazione:

“NON vorrei che questi Documenti erano Spariti già da prima dell’Udienza Collegiale”…;

La Dr.ssa Barbara Fabbrini, Giudice RELATORE del Collegio, Testualmente Rispondeva-Dichiarava:

“Sinceramente NON lo saprei dire perché io NON ho guardato i suoi Allegati (dello Zarrilli) , ho guardato SOLAMENTE gli Allegati presentati dalla Radola per vedere la consistenza Patrimoniale, come ho scritto nella”…

? ….. ?….. ?….. …… !!!

15) Nel frattempo, sia per avere il Verbale dell’Udienza Collegiale che per non dovere andare a Prato a ritirare Copia dello Scioglimento della Riserva, avevo fatto Richiesta di Copie. Che ho ritirato Venerdì 05 Ottobre 2007. (All. 14)

16) Leggendo la Relazione del Giudice Relatore, si Palesemente evince che la Dr.ssa Fabbrini:

  • NON solo “NON ha guardato gli Allegati dello Zarrilli”…
  • Ma NON ha guardato-visionato NEANCHE il Contenuto degli Atti Prodotti dallo Zarrilli: i Fatti, le Circostanze, le Motivazioni e i Richiami – Sent. di Cassazione ECC…-. Contenuti che la Dr.ssa Fabbrini, per suo Lavoro: e Dovere di Imparzialità avrebbe dovuto NON solo leggere ma anche soprattutto valutare e Puntualmente Rispondere.

17) Infatti da una Completa lettura di quanto Esposto e Prodotto da ENTRAMBE le parti, comparato con quanto “Relazionato” dalla Dr.ssa Fabbrini, si chiaramente evince che la stessa ha letto unicamente quanto Esposto e già dedotto dall’ avv. Frittelli.

E che dopo avere “interpretato”-RIDOTTO le Motivazioni della Ns Richiesta di Sequestro CAUTELARE in, “Sostanzialmente”… “solo una Richiesta di soldi” da parte dello Zarrilli, la Dr.ssa Fabbrini, “si spertica” anche nell’avvalorare Tutto quanto “sostenuto” dal Frittelli.

In primis, pur senza citarlo, la”Interpretazione” dell’ Art. 156 C.P.C. .

Categoricamente Escludendo, la Dr.ssa Fabbrini, il Diritto Aquiliano, il Diritto di Famiglia, la Forma e la SOSTANZA dell’Art. 143 C.C, del Danno Endo-Familiare e Tutto quant’altro da noi Sostenuto, Prodotto e Richiamato nel Merito (Sentenze di Cassazione, anche a Sezioni Unite e di Tribunali Vari…).

– Vedasi da metà di pag. 21 a pag. 26 di Ns. “Comparsa diCostituzione e Risposta con Domanda Riconvenzionale”, cioè il presente All. 05.

INOLTRE:

18) In chiusura della sua “Relazione-Motivazioni”, la Dr.ssa Fabbrini, pur di avvalorare AD OCCHI CHIUSI quanto sostenuto dal Frittelli , NON si perita, NON si Vergogna neanche a scrivere-Dichiarare il FALSO:

“…, la invocata, cautela appare comunque sprovvista di periculum in mora, considerato che la Radola è proprietaria di più di un immobile, e anche di una certa consistenza, … e come da documenti in atti (si veda la dichiarazione redditi della Radola Nada allegata al fascicolo di merito), beni che dimostrano la attuale sicura capienza della Radola Nada a soddisfare i crediti, reclamati dallo Zarrilli…”.

INFATTI:

19) “Prescindendo”… dal fatto che la Dr.ssa Fabbrini NON tenga conto di quanto da noi AMPIAMENTE esposto di COME la Radola è Intestataria “di più di un immobile”…, mi è INSPIEGABILE di come la Dr.ssa Fabbrini TRASCURI il fatto che è la stessa controparte che dichiara che sta cercando di vendere gli Immobili (vedi N.B. al Punto 08) e Pertanto è la stessa controparte che CERTIFICA il Periculum in Mora ! ! ! .

MA SOPRATTUTTO:

20) Ricordando (come da Punto 14) che la Dr.ssa Fabbrini ha dichiarato di avere CERTAMENTE “visionato” gli Allegati prodotti dalla controparte Radola-Fraschetti, in particolare di avere ancora PIÙ’ CERTAMENTE visionato-letto i NUMERI contenuti nella “Dichiarazione Redditi di Radola Nada” (vedasi in fondo all’ All. 16)!!! Facendo presente, a Lei Sig, Presidente, che proprio perché “incuriosito” (in quanto Ragionevolmente a conoscenza degli eventuali “Redditi” di mia moglie Radola Nada.,.) dalla SOTTINTESA “capienza-Valenza” dei Redditi Radola Nada indicati per scritto dalla Dr.ssa Fabbrini, in data 11 Ottobre 2007, ne chiedevo Copia.

Che ritiravo in data 12 Ottobre 2007.

(NOTA: è la data dell’ ULTIMO DOCUMENTO da me ritirato prima di questa Istanza).

E prendendo Visione di questa Declamata Dichiarazione Redditi di Radola Nada, ho Accertato:

– che mentre il sottoscritto Zarrilli ha depositato le proprie Dichiarazioni Reddito anni 2005 e 2006 – come chiesto dal Presidente di Sezione in data 11 Maggio 2006 – (All. 15)

– la Radola-Fraschetti avevano Depositato “Copia dichiarazione dei redditi della Signora Radola” (senza specificare l’anno o gli anni…) già nel loro “Ricorso per Separazione Personale dei Coniugi”, che essendo datato dal Frittelli 20 Febbraio 2006… vuol dire: già MOLTO tempo prima che lo richiedesse il Presidente

(nel merito, Soprattutto per il quanto a seguire, ritengo utile farLe presente che questo loro “anticipare li Tempi”… è da ritenersi una Chiara e Subdola e Ignobile “manovra” per anticipare una mia eventuale “Richiesta di Assegno di Mantenimento”).

Ritornando agii “OCCHI CHIUSI e al FALSO” dichiarato dalla Fabbrini,

anticipandoLe che “la Dichiarazione Redditi della Signora Radola Nada” contenuta negli Atti di Causa è UNA SOLA, riferita all’ anno 2004 (il Presidente aveva chiesto gli Ultimi 3 anni):.

Di cui, da cui, “Prescindendo”… dal fatto che né la Dr.ssa Aloisio, ne TANTOMENO la Dr.ssa Fabbrini abbiano mai Rilevato d’Ufficio l’Inadempienza di Radola-Fraschetti,

allegandola, anche Lei e CHIUNQUE altro può constatare che “la copiosa” Dichiarazione Redditi, “nel periodo di Tempo” che ha portato la Dr.ssa Fabbrini a farne un “Indiscutibile” Punto di Forza a chiusura-conclusione della sua “Relazione”…

ci dice, ci NUMERA!!! che “La Signora Radola Nada ha avuto un Reddito di MENO 8.807,00 Euro !!! (All. 16)

21) Tra 1′ altro… ritenendo gli Allegati a seguire (già in Atti di Causa) il Documento-Assiomatico: della Verità su questa Infinita “diatriba tra i Coniugi Zarrilli-Radola”, NON perché “lo dichiara” il sottoscritto – certamente interessato – ma perché MANOSCRITTI da Radola Nada:

A) “A PINO. FEBBRAIO. 2002” da cui penso, che le 2 “frasi” evidenziate siano la Prova della diversità, anche Umana, di come il Coniugi Zarrilli-Radola vivevano i Principi di una Famiglia:

“se ti perdo non è che vada male”… (All. 17)

“Lui deve, quando mai non ha dovuto?, avere pazienza, avere pazienza con me”…

B) “A PINO per le Feste del 1994 (All. 18)

il cui contenuto penso sia sufficientemente Esplicativo NON “a giustificare”, ma a comprendere la Subdola MASCHERA con cui Radola Nada è riuscita ad Ingannare per così Tanto Tempo il suo compagno e marito Pino Zarrilli.

Signor Presidente,

partendo dal GIUSTO Principio che NESSUNO può scegliersi il Giudice, all’Altrettanto GIUSTO Principio che NESSUNO deve accettare le decisioni-conseguenze di “Giudici” Interziari e/o Deficienti nel proprio lavoro e Ruolo, e/o in Mala Fede, come la Dr.ssa Aloisio e la Dr.ssa Fabbrini,

NON sapendo, per mia Ignoranza, quali Giusti Art. associare affinché siano accolte le mie Richieste di cui all’Oggetto, lasciandone a Lei – per il Suo sapere e per il Suo Ruolo Istituzionale – il compito, per Tutto quanto EspostoLe, Dichiarato, Prodotto e Richiamato;

Sperando che Lei voglia misurarsi con quanto di MOLTO Poco chiaro è avvenuto, e continua ad avvenire sotto un FALSO “in nome-Rappresentanza della Giustizia”…;

in nome dell’ Inalienabile Diritto alla Giustizia

Chiedo:

la Giusta Sostituzione della Dr.ssa G. Aloisio – G.I. della Causa Civile R.G. 6388 – 06 – e

il GIUSTO Annullamento dell’Ordinanza Collegiale R.G. 12837 – 07.

In Fede

Zarrilli Pino

P.S. Se la Dr.ssa Barbara Fabbrini, profittando dell’ Immeritata “Aureola” Istituzionale, dovesse smentire quanto da Lei dichiarato in presenza del sottoscritto, della Gent.ma Sig.ra Antonia Caprioli e di altra Signora di cui NON conosco l’ Identità, fin da adesso, con la presente mi riservo di Produrre Copia di Registrazione – e relativa Sbobinatura – da me all’uopo effettuata come UNICO modo per poter dimostrare, se necessario (Art. 5 C.P. ) che perlomeno “qualche volta” la Parola di un comune cittadino è più Vera di qualche Persona che’ Immeritatamente riveste un Ruolo Istituzionale così Delicato e Responsabile della vita altrui.

Annunci

Written by Pino Zarrilli

15 ottobre 2007 a 7:59 pm

Pubblicato su Uncategorized

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. La presenza di giudici parziali è una grave realtà che colpisce i cittadini più deboli, che non sono in grado di difendersi, in quanto non hanno nè le competenze nè conoscenze per rendersi conto che:
    1) che il giudice non è “distratto” in modo inconsapevole;
    2) quali sono gli strumenti che lo possono tutelare dalla loro parzialità.
    Siamo tanti cittadini vessati da una ingiustizia diffusa e siamo inermi.
    Michela Busana

    Michela Busana

    22 settembre 2011 at 4:50 am


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: