Giustizia dove sei ?

Un Blog di Pino Zarrilli

Integrazione a “Richiesta Motivazioni al Presidente del Tribunale di Firenze”

leave a comment »

Firenze li 16 MAGGIO 2008

AL PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI FIRENZE Dr. ENRICO OGNIBENE

P.C. Al PRESIDENTE DEI, CONSIGLIO 0n. SILVIO BERLUSCONI

P.C. Alla PROCURA DELLA REPUBBLICA

P.C. Ai MEZZI D’INFORMAZIONE

 

OGGETTO: Integrazione a “Richiesta Motivazioni della Sua NON Risposta” – già Depositata c/o la Sua Segreteria il 26 Aprile 2008

Spett. Sig. Presidente del Tribunale di Firenze,

io sottoscritto Zarrilli Pino, nato a Calitri (AV) il 28/12/1950 residente in Firenze Piazza Signoria 4/A,

con Riferimento al contenuto: di:

  • mia Istanza del 15 Ottobre 2007,

  • mia Integrazione a suddetta Istanza del 22 Ottobre 2007,

  • e mia Richiesta di Motivazioni per la Sua NON Risposta a ciò di cui sopra, del 26 Aprile 2008;

a Ulteriore Conferma di quanto da me già EspostoLe, concernente l’Interzìetà, la Malafede e/o Manifesta Deficienza, Le Espongo e Produco ANCHE il quanto a seguire:

1) – nel rileggere l’Ordinanza, della Aloisio, del 03 Agosto 2007, mi era sfuggito che la dr.ssa Aloisio, nel “motivare” il suo Rigetto alla Ns. Richiesta di Sequestro Cautelare, in un piccolo “tra parentesi”, scrive:

“(ANALOGO PROVVEDIMENTO DI REIEZIONE E’ STATO GIÀ” ADOTTATO DAL GIP CON ORDINANZA 30/9/2003 n. 11750)”. (All. 01)

II che è la RICOPIATURA del Preciso-Equivalente di:

TRA L’ALTRO, PREME SOTTOLINEARE CHE… ERA GIA’ STATA PRESENTATA DA PARTE DEL SIGNOR ZARRILLI UNA RICHIESTA DI SEQUESTRO PREVENTIVO DEL NEGOZIO NADINE CHE TUTTAVIA IL GIUDICE PER LE INDAGINI PRELIMINARI, CON ORDINANZA DEL 30 SETTEMBRE 2003 n. 11710/03 HA RITENUTO DI DOVER RIGETTARE.”0

II che è QUANTO di FALSO il “Furbo”-DISONESTO e/o DEFICIENTE avv. Fritteli ha dichiarato a pag. 7 (All. 02) della sua “Memoria di Costituzione nella Fase Cautelare”;

2)!Infatti, il suddetto N° 117.10 – 03 è il Numero di Procedimento dato ad una Denuncia Penale nei confronti del sottoscritto, che Radola Nada e il DELINQUENTE, avv. Fabrizio Panella avevano “prodotto” in Procura in data 01 Settembre 2003.

E suddetto Proc. N° 11710/03 fu assegnato al Pubblico Ministero dr. Alessandro CRINI.

Il quale dr. Crini (dopo aver preso “per 0ro Colato” tutto quanto gli era stato “Dichiarato” e “Prodotto” da Radola-Panella… – leggasi “Allucinazioni” e Documenti FALSI – e dopo avermi “Iscritto” per i Reati Previsti e Puniti dagli Art. 626, 646, 629 del Codice Penale), in data 25 Settembre 2003, su Richiesta di Radola-Panella, richiedeva:

“AL SIGNOR GIUDICE PER LE INDAGINI PRELIMINARI DI VOLER DISPORRE IL SEQUESTRO PREVENTIVO DELL’ESERCIZIO COMMERCIALE DENOMINATO “NADINE” SITO IN LUNGARNO…”; (All. 03)

3) – il quale Giudice per le Indagini Preliminari, la Dr.ssa PAOLA PALASCIANO (che ANCORA RINGRAZIO), dopo avere letto con ONESTA-Interzietà “le Carte” inviatogli dal dr. Crini, dopo avere GIUSTAMENTE “Fotografato” la Vera “Personalità” di Radola Nada, e Soprattutto dopo avere ritenuto:

“… DIFFICILE RAVVISARE LA SUSSISTENZA DEI NECESSARI INDIZI DI COLPEVOLEZZA DEGLI IPOTIZZATI REATI”,

in Data 30 SETTEMBRE 20O3, con ORDINANZA Respingeva la “Istanza di Sequestro” del negozio Nadine (All. 04); CERTAMENTE chiesto da Radola-Panella e NON dallo Zarrilli!!!

(come invece il Frittelli…, POI Ricopiato: dalla Aloisio…!)

Pertanto ritengo giusto RIBADIRE ancora una volta che solamente un “avvocato” Totalmente DEFICIENTE

E/O

con la CERTEZZA che “il Giudice” avrebbe preso “per Buono” ANCHE ciò…, addirittura RICOPIANDOLO (come Infatti è avvenuto) poteva avere “l’ardire” di mettere per scritto, in Atti di Causa, una simile RISCONTRABILE FALSITÀ’;

4) – CHIARITO il Merito…”per la cronaca”:

  • il dr. Crini, “per quanto acquisito con un supplemento di delega investigativa” in data 30 Ottobre 2003 chiedeva al GIP l’Archiviazione del Proc. 11710 – 03 (All. 05)
  • che la Dr.ssa Paola PALASCIANO, con N.R.G.GIP 111806/03, il 31 Dicembre 2003 Giustamente Disponeva. (All. 06)

INOLTRE: vista la “Bravura Professionale” del Frittelli nel “CONFUSIONALMENTE” Mescolare:

  • una Ns INESISTENTE “Richiesta di Accertamento di una Impresa Familiare”;
  • con “Richieste di Sequestro del negozio Nadine”;
  • con “Richieste di Accertamento della Proprietà del negozio Nadine”;
  • con “Richieste di Riconoscimento di Socio dibatto”;
  • con “Richieste del Pagamento degli Utili Societari”;
  • con “Richieste di Ecc.. Ecc…”,

“miscelando” il Tutto in 3 diversi Procedimenti;

  • il 11710/03 – dr. Crini e Dr.ssa. Palasciano – (di cui abbiamo già Chiarito il FALSO);

  • il 14277/03 – dr.ssa Chiarantini – (cui COMUNQUE, NIENTE ha a che vedere con questa Causa di “Separazione Giudiziale con Richiesta di Addebito, da parte di AMBEDUE le parti in causa”);
  • e l’Attuale 6388-06 – dr.ssa G. Aloisio.

Di cui, a DEFINITIVA CHIAREZZA di ANCHE ciò di cui sopra, Le Espongo e Produco il quanto a seguire:

A) – l’ INESISTENZA di una “Richiesta di Accertamento di una Impresa Familiare”…”da parte del Sig. Zarrilli”… è Provata NON solo dal fatto che in Tutti gli Atti di Causa dello Zarrilli NON c’è ALCUNA traccia di tale “Richiesta, ma anche dal fatto che ciò NON è assolutamente necessario, in quanto 1′ ESISTENZA dell’Impresa Familiare è già Provata-DOCUMENTATA da un ATTO NOTARILE del 19 Dicembre 1977.

Di cui, anche se Copia dell’Atto Originale è già “Allegato 11” (nella Causa 6388-06 dr.ssa Aloisio) della Ns. “Memoria Difensiva” del 10 Luglio 2006 (All. 07), per facilità di lettura, Allego la Attuale “Copia Conforme all’Originale”, da me ritirata il 09 Aprile 2008; (All. 08)

B) – in data 15 OTTOBRE 2004 (nella Causa 14277-03 Chiarantini), per “sopperire” al fatto che il “mio” (Sic!…) ex avvocato Gabriele Del Freo si era “INSPIEGABILMENTE” “dimenticato”… di Richiedere – nell’Atto di Citazione – il dovutomi 49% e quant’altro previsto dall’Art. 230 Bis C.C., il sottoscritto Zarrilli, nella “Memoria ex Art. 183 C.P.C. Chiedeva al G.I. dr.ssa S. Chiarantini:

“IN OGNI CASO E COMUNQUE:

N) STANTE L’ESISTENZA DELL’IMPRESA FAMILIARE COSTITUITA IN DATA 19.12.1977, RICONOSCIUTA ESISTENTE E NON CONTESTATA DA PARTE CONVENUTA: CONDANNARE RADOLA NADA A CORRISPONDERE ALL’ATTORE IL 49% 1) DEI REALI MUTUI MATURATI E MATURANDI 2) AI BENI ACQUISTATI CON ESSI ED AGLI INCREMENTI…”; (All. 09)

C) – in data 13 APRILE 200-6 (ancora nella 14277-03) la dr.ssa Chiarantini, seppur “arzigogolando“…, in Sintesi e in Sostanza Respingeva suddette VERE Richieste dello Zarrilli perché, dalla stessa, ritenute:

Nuova Domanda, in quanto: introdotte per la prima volta nella Memoria 183… e pertanto inammissibile” (All. 10)

(anche se NON nel Merito… tengo, a farLe presente la mia – usando un eufemismo – “Perplessità” ANCHE sulla suddetta “Nuova domanda” della Chiarantini, in quanto già con Istanza del 19 Aprile 2004 lo Zarrilli, alla Chiarantini, Chiedeva:

“LA CORRESPONSIONE DEL 49%, COME DA CONTENUTO DELL’ATTO DEL NOTAIO ZETTI DI IMPRESA FAMILIARE DEL 19.12.1977”

); (All. 11)

D) – in data 10 LUGLIO 2006 (nella Causa 6388-06 dr.ssa Aloisio),

al Punto,: 10 della Ns. “Memoria Difensiva”, la Parte Zarrilli INFORMAVA la Aloisio della Formalizzata ESISTENZA della Impresa Familiare.

E, allegandone l’Atto Notarile inerente, faceva presente alla Aloisio:

IL DIRITTO, dello Zarrilli, AL 49% DEGLI UTILI E DI QUANT’ALTRO PREVISTO DALL’ART. 230 BIS C0D. CIV.” (All.12)

e pertanto, già in quella “Memoria Difensiva” del 10 Luglio 2006, ne chiedeva la relativa Corresponsione ; (All. 13)

E) – in data 19 DICEMBRE 2006 (causa 6388-O6 dr.ssa Aloisio), già in “PREMESSA” della Ns. “COMPARSA DI COSTITUZIONE E RISPOSTA CON DOMANDA RICONVENZIONALE” (quella “Misteriosamente” SPARITA insieme ai 20 Documenti Allegati), la parte Zarrilli ILLUSTRAVA alla Giudice Aloisio che:

IL QUADRO PATRIMONIALE, IN SPECIE IMMOBILIARE, DELIBERATAMENTE TACIUTO DALLA RADOLA, HA UN GRANDE PESO NEI RAPPORTI INTERPERSONALI TRA I CONIUGI E CAUSA DELLA SEPARAZIONE“, (All. 14)

E continuando nella Ampia ILLUSTRAZIONE, alla Aloisio, di come e quando la signora Radola è diventata INTESTATARIA dei già descritti Beni Immobili, e di che Tutti sona stati Acquistati e/o Ingranditi e/o Migliorati con i Soldi-Proventi della suddetta già FORMALIZZATA Impresa Familiare,

al punto 9 di pag. 29,

la Parte Zarrilli GIUSTAMENTE RI-FORMALIZZAVA la Richiesta di:

“CORRISPONDERE AL SIG. ZARRILLI IL 49% DEGLI UTILI E/0 COMUNQUE IL 49% DEI BENI ACQUISTATI”. (All. 15)

(N.B. solamente per rimanere nel Merito della Ns. Specifica Richiesta di “Sequestro Cautelare in corso di causa” che mi astengo al NON “Illustrare” anche l’ AMPIO “Resto”… COMUNQUE già contenuto in Atti di Causa);

F) – in data 04 MAGGIO 2007 (sempre Causa 6388-O6 dr.ssa Aloisio) in attesa che la Giudice Aloisio si pronunciasse in merito a ciò di cui ai suddetti punto D a punto E, ed essendo il sottoscritto consapevole della volontà della Radola di volere alienare-Vendere i Beni Immobili (Tutti acquistati durante la convivenza e il Matrimonio, con il DETERMINANTE apporto sia Finanziario che Lavorativo dello Zarrilli e ANCHE con i soldi-Utili dell’Impresa Familiare),

con “RICORSO PER SEQUESTRO GIUDIZIARIO E CONSERVATIVO IN CORSO DI CAUSA”, in cui

con Ampia Esposizione-Illustrazione delle Motivazioni,

e richiamando quanto di riferimento già in Ns “Comparsa di Costituzione e Risposta con Domanda Riconvenzionale” del 19 Dicembre 2006,

e citando Autorevoli, nel Merito, Sentenze di Cassazione, Camere Riunite e di Tribunali, e con NON pochi Documenti-Allegati a riscontro,

la parte Zarrilli ne Chiedeva GIUSTAMENTE il Sequestro Cautelare.

PERTANTO:

avendo CHIARITO la “Furba”-DISONESTA’ e/o Totale DEFICIENZA

dell’ “avvocato” Maurizio Frittelli;

avendo CHIARITO che la dr.ssa Barbara Fabbrini – come anche da sua dichiarazione, Registrata – NON ha letto gli Atti presentati e Prodotti dalla parte Zarrilli. E che conseguenzialmente, “ICTU OCULI”, si è scrupolosamente attenuta a leggere e Ricopiare unicamente quanto “Sostenuto” e Indicato dal suddetto Frittelli;

avendo CHIARITO che ANCHE la dr.ssa Aloisio si è unicamente attenuta a Ricopiare le FALSITÀ’, INGANNEVOLEZZE e “Indicazioni” del suddetto Frittelli;

e facendoLe Presente che sono SATURO di avere a che fare con “avvocati” Delinquenzialmente Disonesti, Subdoli, Cinici e/o

“Deficienti” come l’ avv. Fabrizio Panella, Angelo Maurantonio

e il suddetto Maurizio Frittelli che, CERTAMENTE AGEVOLATI da “Magistrati” “distratti”, e/o in Malafede, e/o facenti parte di quella “Compagine di Compagni di Merenda(di cui Spero Lei NON faccia parte), hanno fatto sì che una “diatriba tra marito e moglie” diventasse, per il sottoscritto, una vera e propria ODISSEA-Kafkiana. Di cui, ad OGGI, l’ UNICA Soddisfazione” (Sic!…) Morale per il sottoscritto è quanto mi è stato scritto e/o inviato da Persone a me Sconosciute che confermano la Pluri-DELINQUENZIALITA‘ dello “avvocato-cassazionista” Fabrizio Panella.

Di cui, RicordandoLe che suddetta DELINQUENZIALITA’, del Panella, il sottoscritto l’ha Più Volte “URLATA”… nelle Stanze del Tribunale e della Procura della Repubblica di Firenze, INUTILMENTE perché “la GIUSTIZIA”, che Lei qui a Firenze da alcuni anni Rappresenta, è SEMPRE rimasta “Inspiegabilmente” Sorda!,

Le allego:

  • quanto scrittomi da un Signore del Friuli, (All. 16)
  • quanto scrittomi dalla “cognata” del Panella, (All. 17)

  • copia di Articolo di Stampa sul Panella del 10 Gennaio 2008, (All. 18)
  • copia di Articolo di Stampa sul Panella del 25 Aprile 2008, (All. 19)
  • e quanto mi ha scritto una Signora, presumo del Friuli, inviandomi anche un Articolo di Stampa sul Panella del 14 Maggio 2008. (All. 20)

(NOTA: inviatomi per quanto da loro letto in WWW.GIUSTIZIADOVESEI.NET );

– e facendoLe presente che “NON mi consola”… il fatto che MOLTO probabilmente, …”magari tra qualche altro 5 ANNI”… altri mi invieranno “CONFERME” anche sulla già CERTA Disonestà del Subdolo e Mellifluo Angelo Maurantonio e del Frittelli, se NON anche su “Magistrati” “distratti” e/o in Malafede e di qualche altro loro “Compagno di Merenda”…;

e facendoLe presente che il 14 Luglio p.v. 2008 dovrei

presenziare alla “Udienza Conclusionale” indetta dalla

dr.ssa Aloisio.

In quanto se dovessi Rinunciare, “e Lei mi insegna”…, NON farei altro che agevolare il Disegno Criminis IDEATO e messo in atto dal DISONESTO, SUBDOLO e MELLIFLUO Angelo Maurantonio già nel LONTANO 31 Luglio 2002.

CON LA PRESENTE, RinnovandoLe le Richieste già contenute in mia Istanza del 15 OTTOBRE 2007, cioè:

– la GIUSTA Sostituzione della dr.ssa G. Aloisio

e

– il GIUSTO Annullamento della Ordinanza “Collegiale della dr.ssa Barbara Fabbrini,

e RiconfermandoLe la mia volontà di essere da Lei ascoltato, con riserva di presentare ulteriore Documentazione inerente e quanto già EspostoLe e/o per QUALSIASI Chiarimento da Lei ritenuto necessario,

Le anticipo che qualora entro il 14 Luglio prossimo Lei NON dovesse darmi risposta e/o tentomeno aver preso i Provvedimenti Dovuti per quanto da me EspostoLe e messoLa a conoscenza,

CERTAMENTE non mancherò di Perlomeno dire in faccia, alla Aloisio e al Frittelli, quanto meritano.

Cioè nient’altro che la “semplice” Verità!

Verità che al sottoscritto, il Suo Tribunale, ad oggi, ha INGIUSTAMENTE negato!

In Fede

Zarrilli Pino

Annunci

Written by Pino Zarrilli

16 maggio 2008 a 8:06 pm

Pubblicato su Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: