Giustizia dove sei ?

Un Blog di Pino Zarrilli

DENUNCIA QUERELA nei confronti del Pubblico Ufficiale dr.ssa Silvia CHIARANTINI, quale “Giudice Istruttore” della Causa Civile R.G. 14277 – 03

with 3 comments

Visualizza questo documento in formato PDF

Firenze li 22 Ottobre 2008

Alla PROCURA DELLA REPUBBLICA DI FIRENZE

P.C. al PRESIDENTE DEL CONSIGLIO Silvio BERLUSCONI

P.C. alla CORTE DEI CONTI   P.C. al Presidente del Tribunale di Firenze

P.C. ai MEZZI D’INFORMAZIONE

OGGETTO: DENUNCIA QUERELA nei confronti del Pubblico Ufficiale dr.ssa Silvia CHIARANTINI, quale “Giudice Istruttore” della Causa Civile R.G. 14277 – 03

Io sottoscritto ZARRILLI Peppino, nato a Calitri (AV) il 28/12/1950 res. in Firenze P.za Signoria 4/A,

PREMETTENDO :

A) che la Causa 14277 – 03 è conseguenziale ad una vera e propria TRUFFA escogitata e messa in atto dall’avv. Angelo MAURANTONIO. Di cui, con riserva di  produrre ulteriori Documenti a riscontro,Testi e Memorie inerenti ad approfonditi Chiarimenti, allego Frontespizio Iniziale “Proposta”-TRUFFA del 31 Luglio 2002 (All. 01)

B) che l’Atto di Citazione fu impostato -“per conto del sottoscritto”… dall’ avv. Gabriele DEL FREO.Il quale, profittando della mia Ignoranza Giuridica e della mia “dovuta” Fiducia in lui…, “Inspiegabilmente“…;

  • decise-Impose di perseguire su quanto già “tracciato” dal Maurantonio, di cui all’ All. 01;
  • decise Impospose di NON produrre una Ns Relazione Contabile
  • (come INVECE avevamo già concordato con la CONFESERCENTI FIRENZE);
  • decise-Impose di NON richiedere quanto: previsto da Atto Notarile dell’ESISTENTE Impresa Familiare.

Di cui, con riserva di presentare ulteriori Documenti a riscontro, Testi e Memorie inerenti ad approfonditi Chiarimenti, allego quanto da me scrittogli il 30 Gennaio 2004 (All. 02) e “l’Esplicita” “Risposta” di Del Freo; (All. 02 Bis)

C) che anche l’avv. Massimo MINIATI PAOLI (a cui mi ero rivolto dopo il Del Freo…)profittò della mia Ignoranza Giuridica e della mia Spontanea Fiducia in lui (me lo presentò sua sorella Maria Domenica)per MOLTO DISONESTAMENTE “Assistermi Legalmente”.Di cui, con riserva di presentare ulteriori Documenti, Memorie e Registrazioni a riscontro, allego Significative:

  • mia al M. Miniati Paoli del 12 Maggio 2005 ( All. 03)
  • Risposta del M. Miniati Paoli del 20 Maggio 2005 ( All. 04) (a cui NON ha MAI dato alcun seguito!!!)
  • mia Controrisposta del 22 Giugno 2005.( All. 05)

Di cui, per il quanto a seguire, chiedo Attenta lettura.Quanto fin qui premesso e prodotto, al fine di far meglio capire:il mio iniziale pensiero nel considerare-Giustificare l’Iniziale Operato della dr.ssa Chiarantini: in Buonafede. perché certamente Ingannata dal DISONESTO e SUBDOLO “Operato” dei suddetti “Assistenti Legali”… Tutti!;e la ragione per cui anche quando mi resi conto: che questa Causa, per come “Impostata”… da Del Freo NON andava fatta! e che CONTRARIAMENTE a quanto mi diceva-Imponeva il M. Miniati Paoli: “NON si può rinunciare ad una Causa avviata…”, si INVECE poteva e DOVEVA Interrompere.Ma a quel punto (era iniziata una C.T.U.-Perizia Contabile e NON potevo certo immaginare che un Perito del Tribunale potesse essere cosi DELINQUENTE come la Perita dr.ssa MAJ GAROFANO BRUNA, di cui a seguire) decisi di continuarla, al solo e UNICO scopo di dimostrare la FALSITÀ’ dei Documenti Volutamente e Consapevolmente Prodotti in Atti di Causa dal Disonesto e Subdolo avvocato e Revisore Contabile Angelo Maurantonio.

Ma che invece il DISONESTO comportamento del Pubblico Ufficiale: dr.ssa Silvia Chiarantini, ha fatto si che ad oggi, DOPO 5 ANNI, NON emergesse un bel NIENTE!

Anzi, con Spudorato Abuso di Potere (DOCUMENTATO, di cui a seguire) ha agevolato e Coperto ANCHE ULTERIORI DELINQUENZIALITA’ succedutesi nel corso di questi 5 ANNI di Causa.

Pertanto. GIUSTAMENTE Denunciando-Querelando il Pubblico Ufficiale dr.ssa Silvia CHIARANTINI, quale Giudice Istruttore (Art. 357 CP.) della Causa Civile N° 14277 – 03 presso il Tribunale di Firenze in P.za S. Martino N° 2,

ESPONGO:

  1. Già alla 1° Udienza del 10 Novembre 2003 la dr.ssa Chiarantini fece Abuso di Potere in Atti Giudiziari, in quanto nel relativo Verbale d’Udienza OMISE di scrivere che le Parti furono presenti SOLAMENTE DOPO 45 MINUTI circa che erano entrati e “interloquito” i soli avvocati G. Del Freo e A. Maurantonio (All. 06)      
  2. Prendendo visione (il Del Freo mi dette copia dopo alcuni giorni dall’Udienza) della “Comparsa di Costituzione e Risposta con Domanda Riconvenzionale”, dal Maurantonio Depositata DURANTE la suddetta Udienza del 10/11/03 e riscontratone l’Incredibile ENORMITÀ’ del FALSO contenuto (dall’essere accusato di avere RUBATO dai 500 ai 550 MILIONI delle vecchie Lire; all’avere causato Centinaia di MILIONI di Lire di Debiti all’Azienda-Impresa Familiare; alla Sfrontata Dichiarazione che la “Proposta”-TRUFFA del Maurantonio era stata ideata ed ESTORTA dal sottoscritto; ECC… ECC… ECC… Con “a Supporto-ASSIOMATICO” una Volutamente e Consapevolmente FALSA “Relazione Contabile” fatta a UDINE !!!),

ne parlai con il “mio” avvocato Del Freo.

Il quale, profittando della mia TOTALE Ignoranza Giuridica, DISONESTAMENTE “mi rassicurò”…: (Art. 380 CP.)

  • sia sul fatto che “per Legge” … il Maurantonio poteva Esporre e Produrre quanto gli Pareva in Atti di Causa;
  • sia che “per Legge”… poteva avere Depositato quella stessa mattina SENZA che noi potessimo avere la possibilità di Replicare prima che il Giudice “si riservasse”. Mentre INVECE poteva e DOVEVA come minimo chiedere un Rinvio;
  • se NON ANCHE l’Applicazione delle Decadenze previste dall’ Art. 167 CPC, con riferimento agli Art. 166 e 171 2° co CPC-
  • se non ANCHE quanto previsto dagli Art. 374 e 374 Bis C.P.;
  • se non PERLOMENTO quanto previsto dagli Art. 88 e 96 CPC;
  • se non ANCHE una QUERELA di FALSO in Corsa di Causa per FALSO in Atti Giudiziari, di cui all’Art. 221 CPC.
  1. Il 25 Novembre 2003 la dr.ssa Chiarantini, prendendo “per Oro colato” il FALSO e l’INGANNEVOLE Esposto e Prodotto dal Maurantonio, emise relativa Ordinanza. Che, di fatto, per Provvedimenti adottati 5 ANNI fa e il loro protrarsi a tutt’oggi, fu una vera e propria Anticipata Sentenza Definitiva;( All. 07) INGIUSTA perché ottenuta Fraudolentemente (Art. 374 C.P.) e DISTRUTTIVA, NON solo per il sottoscritto, ma ANCHE per per lo stesso Negozio-Attività. Cosa che, perlomeno Formalmente, la Chiarantini con quella sua Ordinanza-Sentenza voleva salvaguardare (vedasi l’ All. 06).
  1. Ordinanza-Sentenza che allora “si Giustificava”…:
  • con il quanto di Spudoratamente FALSO Esposto e Prodotto dal DISONESTO e SUBDOLO Maurantonio (tengo ad EVIDENZIARE che “l’avvocato” Maurantonio è ANCHE un Revisore Contabile ESPERTO in Aziende in stato Fallimentare);
  • per la DISONESTA “Assistenza Legale” di Del Freo:
  • e CERTAMENTE ANCHE per quanto “confabulato” dagli stessi con la “Giudice” durante i 40 MINUTI di cui sopra al Punto 1.

NOTA; Pertanto mi è sempre rimasto INCOMPRENSIBILE il come mai, DOPO una cosi “Elaborata e Articolata” Ordinanza Sentenza 11 02 Dicembre 2003 (dopo solo 7, giorni) La dr.ssa Chiarantini chiese di essere Sostituita (???).( All. 08)

INCOMPRENSIBILITÀ’ che già allora trovò concorde ANCHE 1’allora Presidente del Tribunale di Firenze dr. Antonio MACI (vedasi redattura manoscritta in fondo All. 08).

05) E per non appesantire la presente, perché penso al di fuori del Merito che riguarda la Chiarantini, evito di esporre il successivo e DELINQUENZIALE comportamento dell’avv. Del Freo e dell’avv. Maurantonio del Ns “Reclamo ex Art. 669 Terdecies C.P.C.” alla suddetta Ordinanza-Sentenza.

Di cui, con Riserva di presentare Memorie, Documenti e Testi a riscontro della suddetta DELINQUENZIALITA”, allego comunque copia della decisione-Rigetto del Collegio, da cui ICTU OCULI che la Motivazione-Assioma del Rigetto ( All. 09) è proprio la Stessa FALSA “Relazione Contabile” fatta a UDINE che aveva indotto la Chiarantini ad Accogliere “l’Oro Colato” del Maurantonio.

06) Pur ritenendo sufficientemente esplicativo il quanto al Punto C) di Premessa e nei relativi All. 03, 04 e 05 del come proseguì la Causa e “a Giustificazione” della Chiarantini e delle sue successive Ordinanze, per la Sostanziale Importanza del quanto a seguire, ritengo utile già da adesso far presente che il 19 Aprile 2004su mia Insistenza, la parte Zarrilli rivolge “Istanza al G.I.” affinché mi venisse Giustamente concesso il comunque DOVUTOMI 49% degli Utili dell’Impresa Familiare. (All. 10)

07) Per la complessità e l’Ampiezza “delle pieghe“… di questa Causa, mi limito a SINTETIZZARE il quanto avvenuto che ha fatto si che il mio sospetto sulla “Buonafede” della dr.ssa Chiarantini diventasse DOCUMENTATA CERTEZZA della sua DISONESTA’.

08) Nel Dicembre 2004 la dr.ssa Chiarantini indice una C.T.U.-Perizia che seppur “Inspiegabilmente” PARZIALE…, fidando il sottoscritto sul CUORE dell’Art. 193 CPC; (Giuramento del C.T.U.-Perito) “… E NE RICEVE IL GIURAMENTO DI BENE E FEDELMENTE ADEMPIERE LE FUNZIONI AFFIDATEGLI AL SOLO SCOPO DI FAR CONOSCERE AL GIUDICE LA VERITÀ’.”, e dando per scontato che Pertanto sarebbe Comunque venuta fuori la Verità sui FALSI Numeri-Cifre “Prodotti” dal DISONESTO e SUBDOLO avvocato-Revisore Contabile Angelo MAURANTONIO, fu per questo che decisi di proseguire in questa Causa.

09) Anche perché NON potevo certo immaginare la INIMMAGINABILE DELINQUENZIALITA’ della dr.ssa MAJ GAROFANO BRUNA (C.T.U.-Perito e Custode incaricata dalla dr.ssa Chiarantini). Infatti la dr.ssa Maj Garofano Bruna, anche DEFICIENTEMENTE “giocando” sulla terminologia “di situazione Patrimoniale” con “conto Economico”, “situazione Finanziaria” con “situazione di Bilancio” e “ante” con “post.”… e “mescolando” i DOVERI del C.T.U.-Perito con “il compito” del Custode…, la Maj, DELINQUENZIALMENTE: – NON solo fece di Tutto, di PIÙ!!!. affinché NON venisse fuori quanto di Contabilmente FALSO era stato Prodotto in Atti di Causa dal Maurantonio (“chissà perché”… alle 08, 15 del 13 Aprile 2006 il Maurantonio era “in attesa” proprio sotto-davanti allo Studio della Maj);

ma ANCHE, sempre DELINQUENZIALMENTE, Relazionò che i 125.552,88 Euro “di Sbilancio” -anno 2004- che nel frattempo mia moglie aveva SGRAFFIGNATO, erano serviti “per pagare i debiti lasciati dal sottoscritto Zarrilli”;

  • e ANCHE, sempre DELINQUENZIALMENTE, Senza alcun Documento a Riscontro. avvallò che mia moglie “per pagare i debiti…” aveva immesso, di tasca…. ANCHE “120.000,00 Euro di un residuo Mutuo Bancario”;
  • e ANCHE, sempre DELINQUENZIALMENTE, avvallò che la Richiesta di mia moglie a poter vendere PERLOMENO “il Contratto di Affitto” ( All. 11) del Negozio… era dovuta a una INESISTENTE “forte Crisi del Turismo a Firenze” (cosa SMENTITA anche dal, di cui a seguire, Grafico IRPET).
  • il che, in SOLDONI, sarebbe stata la Chiusura Perfetta del DISEGNO CRIMINIS tracciato dal Maurantonio e Radola Nada.

    Infatti:

    • FORMALMENTE (sul Contratto) sarebbe stato “venduto” il solo contratto d’Affitto per qualche decina di migliaia di Euro;
    • SOSTANZIALMENTE e a NERO avrebbero Incassato dai 300 ai 400 Mila Euro; (tengo ad Evidenziare che il Negozio-Attività negli 2001, 2002 e 2003, Gestito, da Zarrilli,come Anche in Atti di Causa, aveva ottenuto 1 Miliardo di Lire di incasso Medio-annuo.

    E che’ se NON perseguirono a suddetta “Vendita” . . . , fu SOLAMENTE perché “qualcuno” li mise a conoscenza che lo Zarrilli oramai sapeva (avevo comprato e Spulciato i vari Codici: CC, CPC, CP e CPP) di avere il Diritto di Prelazione. Come tengo ad Evidenziare che “FORSE” fu per questo che fu a QUEL PUNTO de della Causa che il DISONESTO e SUBDOLO Maurantonio si “defilò” da questa Causa.( All. 11 Bis) Come ANCHE: la dr.ssa Maj, a questo punto, “Stranamente”… cominciò a FINALMENTE “prendere le distanze”… ANCHE dal C..T.-Perito di controparte Radola…

    10) Come MAI avrei potuto immaginare che la Pubblico Ufficiale (“Giudice Istruttore”) dr.ssa Silvia CHIARANTINI:

    • NONOSTANTE quanto l’avv. Pierluigi BALDACCI all’Udienza del 17 Maggio 2005 ( All. 12)
    • NONOSTANTE quanto l’avv. Pierluigi BALDACCI all’Udienza del 03 Ottobre 2005;( All. 13)

    e visto che la Chiarantini “faceva da Sorda”…,

    • NONOSTANTE Anche quanto in Ns “ISTANZA DI SOSTITUZIONE DEL CONSULENTE TECNICO EX ART. 196 C.P.C.” del 19 Dicembre 2005, ( All. 14)

    di cui tengo ad Evidenziarne la Sostanziale Sintesi:

    • se (come da Documentazione in Atti di Causa e di Perizia) lo Zarrilli aveva lasciato “in CASSA” 188.371,99 Euro.

    che sommati ai 120.000,00 Euro “del Mutuo”… che controparte dichiara di avere immesso…,

    che sommati ai 15.000,00 Euro “di un Prestito Bancario”… che controparte dichiara…,

    che sommati ai 125.552,88 Euro “di Sbilancio 2004’… che controparte dichiara “avere usato per pagare i Debiti lasciati dallo Zarrilli”…,

    si raggiunge la MACROSCOPICA Cifra di 448.924,87 Euro;

    – e se (come riconosciuto ANCHE da controparte in Atti di Causa) il Debito. Finale (ARTATAMENTE creato da Radola-Maurantonio per incolparne lo Zarrilli!!!), era di 140.311.15 Euro e che per Differenza rimangono ben 308.613,72 Euro, NON si capisce come il Perito del Tribunale – dr.ssa Maj – abbia OMESSO di Relazionare al Giudice DOVE sono andati a finire questi Ben 308.613,72 Euro! ! ! . Che in una Perizia Contabile sono, CERTAMENTE DETERMINANTI, non foss’altro che “AL SOLO SCOPO DI FAR CONOSCERE AL GIUDICE LA VERITÀ” (Art. 193 CPC docet!!!).

    Pertanto NON ho nessuna remora nel Sostenere che solo una

    una Perita (per quanto già DELINQUENTE di suo) che aveva

    la Certezza dell’Accoglimento, Copertura e Complicità

    del Pubblico Ufficiale di Riferimento dr.ssa S. Chiarantini -,

    poteva Sostenere, Redigere e/o OMETTERE simili MACROSCOPICHE

    vere e proprie SCONCEZZE Contabili!!! .

    Dicevo…, Infatti, NONOSTANTE il quanto di di cui sopra e nel

    contenuto dei relativi Allegati, la dr.ssa Chiarantini, a pag. 2 della sua ARZIGOGOLATA Ordinanza del 03 Febbraio 2006 con Palese ABUSO DI POTERE nel negare l’evidenza dei fatti e dei NUMERI, nelle motivazioni Specifiche,( All. 15) NON solo ritiene “Lodevole e Meritorio l’impegno della Maj”…, ma ANCHE, con Sfrontato Abuso di Potere, arriva persino a Sostenere e a Scrivere ili FALSO quando, sempre a pag. 2 scrive:

    STANTE ANCHE LA LORO MANCATA OPPOSIZIONE“… .

    E facendo SUE Tutte le CASTRONERIE Contabili “Relazionate” dalla DELINQUENTE Maj Garofano Bruna:

    • Rigetta la Ns Istanza per la Sostituzione della Maj;
    • Ritiene “SUPERFLUA” una nuova e Corretta C.T.U.-Perizia;

    N.B. continua a NON rispondere alla Ns Istanza-Richiesta del DOVUTOMI 49%, fatta già 2 ANNI PRIMA19 Apr. 2004 – (vedasi All. 10);

    • Rigetta la Ns Richiesta delle DOVUTE Memorie Istruttorie (ex Art. 184 CPC), dalle quali CERTAMENTE gli sarebbe rimasto “un po’” più difficile continuare a Coprire l’Evidenza dei Fatti e dei NUMERI;
    • e per NON correre rischi di eventuali ulteriori SCRITTI che potessero “disturbare il Manovratore”…, Rinvia la Causa “A DISCUSSIONE ORALE PER LE PRECISAZIONI DELLE CONCLUSIONI”.

    11) Il 25 Febbraio 2006 presentavamo un Motivato, Articolato _e Accorato “Reclamo avverso la suddetta Ordinanza”. In cui chiedevamo di disporre che PERLOMENO “le Precisazioni Conclusionali”… NON avvenissero “ORALMENTE” ma, come da Art. 190 CPC, con Scambio di Comparse e Memorie SCRITTE.

    Richieste che, come da redattura manoscritta della stessa,

    la Chiarantini “naturalmente”… Respingeva.( All. 16)

    12) Visto la Proterva e DISONESTA Arbitrarietà con cui la dr.ssa Chiarantini CONTINUAVA a Respingere OGNI Ns “Benevole” e FORMALI Richieste per il raggiungimento della Verità al Giudice, all’Udienza del 31 Marzo 2006 Giustamente presentavo: “QUERELA DI FALSO IN CORSO DI CAUSA EX ART. 221 C.P.C.”. ( All. 17) Nella quale, attenendomi a quanto Indicato dall’Art. 221 CPC:

    “LA QUERELA DI FALSO PUÒ’ PROPORSI TANTO IN VIA PRINCIPALE QUANTO IN CORSO DI CAUSA {222) IN QUALUNQUE STATO E GRADO DI GIUDIZIO (313, 335)…

    LA QUERELA DEVE CONTENERE, A PENA DI NULLITÀ’, L’INDICAZIONE DEGLI ELEMENTI E DELLE PROVE DELLA FALSITÀ’,”…,

    e “tralasciando” le altre INNUMEREVOLI FALSITÀ’ prodotte dal DISONESTO e SUBDOLO Maurantonio (che CERTAMENTE sarebbero venute Tutte fuori se la dr.ssa Maj avesse fatto una ONESTA Perizia), “mi limitavo” a QUERELARE; la Consapevole e Volontaria Produzione, della controparte, di “Relazione Contabile su Estratti Conto Bancari” pur CERTAMENTE Consapevoli della sua FALSITÀ’. Ovvero il loro “DOC. 22”, ovvero il loro “Documento-Assioma” in cui un DELINQUENTE di UDINE aveva “Relazionato” che negli anni 2001, 2002 e 2003 il sottoscritto, “NON aveva versato” (e pertanto RUBATO) dai 500 ai 550 Milioni delle vecchie lire; la loro Dichiarazione, della controparte in Atti di Causa, che il sottoscritto NON aveva pagato le Tratte Bancarie a favore INTAI S.p.a. (Gruppo ARMANI) con scadenza al Gennaio, Febbraio e Marzo 2003. Con la SFRONTATEZZA di anche citare a Teste l’Inconsapevole Sig. Rizzotti (Rapp. Del Gruppo) e a PROVA della FALSITÀ’ (come Richiesto dal suddetto Art. 221 CPC)

    Producevo, Allegandola, la Onesta e CORRETTA “Relazione Contabile su Estratti Conto; Bancari” effettuata dalla CONFESERCENTI FIRENZE. (NON da un DELINQUENTE di UDINE) da cui Giustamente Risulta che negli anni 2001, 2002 e 2003 il sottoscritto Zarrilli ha INVECE Versato Ben 721 Milioni 897 Mila 131 Lire IN PIÙ’ di quanto”Rilevato” dal Delinquente di Udine;

    e Producevo ANCHE le Ricevute delle Tratte Bancarie, con scadenza al Gennaio, Febbraio e Marzo 2003, Tutte PAGATE a favore della INTAI S.p.A..

    13) Già all’inizio della relativa Udienza del 31 Marzo 2006 la dr.ssa Chiarantini NON solo Rifiutò che venisse allegato il Pre-Verbale già dattiloscritto dalla mia Avvocato (“ma qui NON siamo mica a Prato”…) ma Rifiutò ANCHE la Ns Richiesta di disporre un/a Cancelliere che trascrivesse Giustamente il Tutto e il Quanto di durante l’Udienza.

    14)Al mio presentare la suddetta “DENUNCIA QUERELA DI FALSO IN CORSO DI CAUSA”, la Chiarantini, dopo avere “disquìsito-Bofonchiato” con se stessa, me la riporgeva dicendo: “E’ UN FALSO IDEOLOGICO E NON E’ PERTINENTE AL MERITO DELLA CAUSA” (???!!!)).

    Al che, Rifiutando “la Restituzione”-manus-manus»… e Scusandomi “con il Giudice” (NON con la Persona e Pubblico Ufficiale Silvia CHIARANTINI) uscivo dalla Stanza.

    15) In mia assenza e su mia Fiducia, la mia Avvocato:

    • Semel: Ri-Richiedeva la Revoca della Precedente Ordinanza;
    • Bis: Ri-Richiedeva la rimessa a Ruolo della Causa;
    • Ter: Ri-Richiedeva le DOVUTE Memorie Istruttorie;
    • Quater: Ri-Richiedeva una ONESTA C.T.U.-Petizia;
    • Quinquies: Ri-Ridepositava la suddetta Querela di Falso;
    • Sexies: faceva presente al Giudice che doveva già essere stata Rilevata d’Ufficio la Inammissibilità della “Domanda Riconvenzionale” della controparte;
    • Septies: faceva presente al Giudice che doveva già essere stato Rilevato d’Ufficio che le “Memorie di Replica ex Art. 183 CPC”, la controparte le aveva Depositate il 15 Novembre 2004 e pertanto AL DI FUORI dei Termini concessi dal Giudice e pertanto Inammissibili;
    • Octies: faceva presente al Giudice che i 36.408,83 Euro che “la Perita”-Maj (nel suo Vigliacco tentativo di “sfilarsi” – come già il Maurantonio-dall’orma! INUTILE e Insostenibile suo DELINQUENZIALE “Operato”…) aveva comunque Rilevato come SGRAFFIGNATI dalla Radola nel 2005, andavano Sommati ai 125.552.88 Euro già SGRAFFIGNATI dalla Radola nel 2004;
    • Nonies: pertanto faceva presente al Giudice che se il Negozio-Attività aveva chiuso il Bilancio 2005 con un IRRISORIO “Utile” di Euro 2.099.32. NON era dovuto alla “diminuizione dell’Afflusso Turistico a Firenze” – come DELINQUENZIALMENTE Dichiarato-Avallato dall Maj – ma Bensì al CONTINUO-Spregiudicato e Impunito SGRAFFIGNAMENTO degli Incassi da parte della Radola.
    • Perlopiù con la BENEDIZIONE del C.T.U.-Perito del Tribunale dr.ssa MAJ GAROFANO BRUNA.
    • Di cui allego Frontespizio del SUO “Bilancio al 31 Dic. 2005” ( All. 18)

    16) Come da Verbale della suddetta Udienza del 31 Marzo 2006 la Chiarantini, “Suonandosela e Cantandosela da SOLA”:

    • OMETTEVA di Verbalizzare il suo Rifiuto al Ns Pre-Verbale ;
    • OMETTEVA di Verbalizzare la Ns Richiesta e il suo Rifiuto a disporre la redattura di un/a Cancelliere;
    • Verbalizzava le Ns Richieste di cui già ai Punti: Semel, Bis, Ter e Quater;
    • Verbalizzava il Deposito della Ns “Querela di Falso in Corso di Causa” (e se io l’avessi accettata quando lei me la voleva restituire ???), esponendone PARZIALMENTE il contenuto, in quanto OMETTEVA di esporre sia il “mancato pagamento delle Tratte Bancarie”, che la Chiamata a Testimoniare il FALSO all’Ignaro Rappresentante del Gruppo ARMANI;
    • Verbalizzava quanto già ai Punti: Sexies e Septies;
    • OMETTEVA di Verbalizzare il quanto sui Totali l6l.96l,71 Euro, SGRAFFIGNATI dalla Radola nel 2004 e 2005;
    • OMETTEVA di Verbalizzare la Contestazione-Puntualizzazioneche l’IRRISORIO Utile di 2.099,32 Euro erano dovuti allo Sgraffignamento di Radola Nada e NON a quanto DELINQUENZIALMENTE avvallato dalla Maj;
    • OMETTEVA dii rispondere in merito alla INAMMISSIBILITÀ’ d’Ufficio della “Domanda Riconvenzionale” di controparte;
    • OMETTEVA di Rispondere in merito elle “Memorie di Replica” che la controparte aveva Depositato AL DI FUORI dei Termini da lei stessa indicati;
    • OMETTEVA “Tantomeno-Tantopiù”… di Rispondere a quanto già da lei persino OMESSO di verbalizzare
    • e Ritenendo, la Chiarantini, che il Produrre in Atti di Causa una “Relazione Contabile” Consapevolmente FALSA, e che citare a Dichiarare il FALSO sia:
    • “UN EVENTUALE FALSO IDEOLOGICO NON RIENTRANTE NELLA FATTISPECIE DI CUI ALL’ART. 221 SS. CPC”;
    • e Rilevando, la Chiarantini, “CHE NON SUSSISTONO RAGIONI PER REVOCARE L’ORDINANZA DEL 3/7.2.2006”;
    • NON Autorizzava la presentazione della Ns QUERELA DI FALSO e Rinviava la Causa “a discussione orale delle Conclusionali”, Concedendo “Brevi Note” alle parti.( All. 19)

    17) Il 10 Aprile 2006 la mia Avvocato Depositava una Puntuale “Memoria Difensiva”. Nella quale, in sintesi oltre a Ricordare la Giustezza delle Ns Contestazioni, Giustamente insisteva anche sulle Ns ONESTE Richieste.( All. 20)

    18) 1’11 Aprile 2006 il sottoscritto Personalmente Produceva e Depositava una “Richiesta URGENTE di Intervento” al Presidente del Tribunale di Firenze. Nella quale OLTRE a descrivere quanto e come si era Realmente svolta l’Udienza del 31 Marzo 2006, CHIEDEVO sua Disposizione affinché l’allora Prossima Udienza del 13 Aprile 2006 si svolgesse alla presenza di qualche suo Incaricato e/o dei CARABINIERI.( All. 21)

    19) Infatti il 13 Aprile 2006, davanti alla Stanza del Giudicec’erano 2 CARABINIERI. A cui mi presentai e “a grandi linee” spiegai perché avevo richiesto la loro Presenza.

    20) All’Inizio dell’Udienza la mia Avvocato, OLTRE a Chiedere se era possibile che il Verbale venisse scritto da un/a Cancelliere, faceva anche presente che il sottoscritto Zarrilli voleva essere Ascoltato-Interrogato dal Giudice.

    Al Rifiuto della Chiarantini a queste 2 Ns Richieste, alzandomi e PREMETTENDO che sarei uscito da quella Stanza, Ricordavo al Giudice di NON essere MAI stato interrogato NEANCHE all’Udienza di cui all’Art. 183 CPC, e che comunque già aveva più che Documentate Motivazioni affinché concedesse sia le DOVUTE Memorie Istruttorie, che una ONESTA e CORRETTA C.T.U. – Perizia.

    E dicendo alla Chiarantini; “PERCHE’ ALTRIMENTI LEI E’ IN MALAFEDE O UN’INCOMPETENTE”, salutavo e uscivo DA SOLO !.

    21) Rientrato per la lettura della “Sentenza-PARZIALE” (verso le 12,00) e ascoltato le Spudorate e Vergognose OMISSIONI, FALSITÀ, Arbitrarie “Interpretazioni” ecc.. della Chiarantini, dopo qualche “Attimo” di Umana Perplessità per Cotanta DISONESTA’ Processuale da parte di un Pubblico Ufficiale-“Magistrato Giudicante”… limitandomi a dire:

    “NON AL GIUDICE, MA A LEI dr.ssa SILVIA CHIARANTINI, LEI E’ UNA DISONESTA E INDEGNA DEL RUOLO CHE RICOPRE”,

    e, “accompagnato” dallo sguardo comprensivo-‘ dei due Carabinieri e dallo “sguardo per terra” della mia Avvocato, uscivo da quella “Stanza di Giustizia” (Sic!…)

    NOTA BENE; il Tutto alla Presenza dei 2 Carabinieri, della mia Avvocato, dell’avv. Andrea Giordano, certa dr.ssa Bartolini Elisabetta e Radola Nada (NON ricordo se la Cancelliera -dr.ssa Teresa Campanaro-, sopraggiunta SOLAMENTE per la lettura dell’Ordinanza…, fosse ancora presente o se – come mi sembra di ricordare – fosse già uscita un po’ prima).

    22) Dopo alcuni giorni, prendendo Copia e Visione di VERBALE D’UDIENZA + SENTENZA PARZIALE + ORDINANZA il Tutto in un unico “Pamplet” del 13 Aprile 2006, ( All. 22) NON potei trovare altro che ULTERIORE Conferma sulla DISONESTA’ Processuale della dr.ssa Silvia CHIARANTINI.

    23) Infatti, cronologicamente, nel VERBALE D’UDIENZA:

    • la dr.ssa Chiarantini scrive il FALSO quando scrive che “ii Carabinieri sono presenti per motivi di Ordine Pubblico” e OMETTE di scrivere -come E’ Verità- che i Carabinieri sono presenti su Richiesta del sottoscritto Zarrilli. NON “per motivi di Ordine Pubblico” ma Bensì affinché controllassero che lei si comportasse correttamente (come già al Punto 18 e nel relativo All. 24) ;
    • la dr.ssa Chiarantini scrive il FALSO quando scrive che la mia comunque EDUCATA richiesta di essere ascoltato-Interrogato era “Intemperanza”;
    • la dr.ssa Chiarantini scrive il FALSO quando scrive che “IL SIG. ZARRILLI VIENE ALLONTANATO-ACCOMPAGNATO DALLA FORZA PUBBLICA” (di Tutto ciò, con riserva di presentare Registrazione, già da adesso cito a Testimonianza sia i due Carabinieri che Tutti gli altri presenti);
    • la dr.ssa Chiarantini scrive il FALSO quando, “mescolando-Azzeccaingarbugliando” i Rilievi sul Rendiconto con “LA CONDOTTA PENALMENTE RILEVANTE DELLA RADOLA”, scrive che la mia Avvocato “SUL DOCUMENTO DELLA CUSTODE GAROFANO MAJ NULLA RILEVA AI FINI DELL’APPROVAZIONE” (solo una Faccia di Tolla che può abusare di così Tanto IMMERITATO “Potere” poteva scrivere ciò. Per contro e per Verità, spero sia sufficiente conteggiare quante INNUMEREVOLI volte la mia Avvocato ha FORTEMENTE CONTESTATO -in Istanze, in Memorie, in Relazioni della CONFESERCENTI e in Verbali d’Udienza- OGNI a QUALSIASI “Rendiconto” della DELINQUENTE Maj Garofano Bruna. Di cui, in parte già negli All. 12, 13 e l4);
    • il PIÙ’ del restante delle SUE “Osservazioni” “si Giustificano”… UNICAMENTE per il fatto che, avendo SEMPRE lei stessa scritto, OMESSO, “Interpretato” ecc.. OGNI e QUALSIASI cosa gli venisse Contestato e/o Richiesto dalla parte Zarrilli, e avendo già fatto SUO anche il DELINQUENZIALE “Operato” della Maj, CERTAMENTE anche in questa occasione continua a DISONESTAMENTE scrivere quanto e come più gli aggrada. Come si conviene a un qualsiasi Farabutto che, avendone il Potere e Abusandone. CONTINUA “a Cantarsela e a Suonarsela da sola”;
    • la dr.ssa Chiarantini dichiara il FALSO quando scrive che “LA RADOLA HA EFFETTUATO PRELIEVI DALLA CASSA, SENZA L« AUTORIZZAZIONE DEL GIUDICE per soli 21.408,33 Euro” (che sarebbero i 36.408,83 Euro, già rilevati dalla Maj -di cui già al Punto 15- ma che con la “Benedizione” della stessa Maj, “Miracolosamente”… erano diventati 21.408,33);
    • la dr.ssa Chiarantini OMETTE di scrivere gli altri 125.552,88 Euro, di cui già al Punto 15, già SGRAFFIGNATI anche questi “SENZA L’AUTORIZZAZIONE DEL GIUDICE” dalla Radola nel 2004 (sempre con “la Benedizione” della Maj…) (a tale proposito Anticipo di leggere quanto a seguire al Punto 35 e il quanto nel relativi All. 31 e All. 32);

    NOTA: Ricordando, come già al Punto 13, che all’Udienza precedente del 31 Marzo 2006 la Chiarantini RIFIUTO” il Pre-Verbale della mia Avvocato (“qui non siamo mica a Prato”…), a PROVA della DISONESTA Interzietà e Abuso di Potere della Chiarantini indico, e pertanto ICTU OCULI. che le pagine 4, 5 e 6 del presente Verbale d’Udienza (vedasi All. 22) sono composte da un Pre-Verbale dell’avvocato della controparte !!!.

    Tengo ad evidenziare che mentre il Ns Pre-Verbale: RIFIUTATO! lo presentammo in una Udienza “più o meno” qualsiasi…, il suddetto Pre-Verbale della controparte: ACCETTATO!!!, fa parte Integrante del Verbale della Udienza da cui la SENTENZA!.

    24)nella SENTENZA PARZIALE (da pag. 7 a pag. 15 dell’ All. 22):

    la dr.ssa Chiarantini dichiara il FALSO quando scrive che “NELLE DOMANDE PROPOSTE DALLO ZARRILLI” (a pag. 7 All. 22) avrei Chiesto: “L’ACCERTAMENTO DELL’IMPRESA FAMILIARE COSTITUITA IL 19.12.1997”

    FALSO!, NON solo perché NON c’è NESSUNISSIMA Ragione di “Accertare” l’Esistenza di una Impresa Familiare quando, come da Atti di Causa, è già stata RATIFICATA da un Atto Notarile. La cui Copia e già in Atti di Causa, sia come allegato 6 della Ns Citazione del 01 Ottobre 2003 e Ri-Riprodotto come allegato 4 nella Ns “Istanza al G.I. del 19 Aprile 2004” (vedasi All. 10), che come allegato 6 ANCHE da parte della controparte ” nella loro “Costituzione del 10 Novembre 2003”;

    e FALSO anche perché come già al punto? N).l di pag. 8 della Ns “Memoria ex Art. 183 CPC” del 15 Ottobre 2004 ( All. 23) ICTU OCULI rileva che invece è scritto:

    STANTE L’ESISTENZA DELL’IMPRESA FAMILIARE”… (e per il quanto a seguire) “RICONOSCIUTA ESISTENTE E NON CONTESTATA DA CONTROPARTE”… “CORRISPONDERE ALLO ZARRILLI IL 49% DEGLI UTILI”…

    25) Ricordando che già all’Udienza del 31 Marzo 2006 la mia Avvocato aveva Rilevato-Eccepito e fatto presente al Giudice che la controparte aveva Depositato le loro “Memorie di Replica 183 CPC” al di FUORI dei Termini concessi dallo stesso Giudice (vedasi già al Septies del Punto 15 e All. 19);

    e Ricordando ANCHE che nella Ns successiva “Memoria Difensiva” del 10 Aprile 2006 (vedasi già al Punto 17) la mia Avvocato, visto “la Sordità” della Chiarantini, nel Ri-Esporre Ri-Eccepire ciò di cui sopra, per facilitare il Giudice Esponeva ANCHE un Grafico NUMERICO (vedasi a pag. 2 All. 20).

    Ma la Chiarantini, INVECE di prendere “il Pallottoliere” e controllare se la Esposizione NUMERICA della mia Avvocato fosse esatta o meno, con Sfrontato Abuso di Potere scrive dichiarando:

    CHE E’ RILEVABILE D’UFFICIO CHE LA NS DOMANDA-RICHIESTA DEL 49% DEGLI UTILI E’ STATA PRONTAMENTE ECCEPITA DA CONTROPARTE RADOLA (CON TEMPESTIVA MEMORIA DI REPLICA EX ART. 183 5° co CPC” (vedasi a pag. 8 All. 22);

    e Ricordando che nelle Ns “Memorie 183” del 15 Ottobre 2004 non era altro che una ULTERIORE Richiesta di quanto già avevamoChiesto con Istanza del 19 Aprile 2004 (vedasi All. 10), a cui la controparte NON ha MAI Risposto-Contestato e pertanto già allora ne aveva Accettato il contraddittorio, pertanto la dr.ssa Chiarantini dichiara il FALSO quando scrive:

    “che la Ns “DOMANDA FONDATA SULL’IMPRESA FAMILIARE” – del dovutomi 49% degli Utili- “E’ STATA INTRODOTTA PER LA PRIMA VOLTA CON LA NS MEMORIA DI CUI ALL’ART. 183 5° co CPC” (sempre a Pag. 8 All. 22)

    26) Scusandomi di avere sbrogliato le arzigogolazioni della Chiarantini scrivendone con più Linearità e Chiarezza possibile la Sostanza;

    e ritenendo che il PIÙ’ “del Resto” della “Sentenza Parziale” è nient’altro che esposizione di “Motivazioni” di persona che CONTINUA “a cantarsela e a suonarsela da sola”…, ANZI, Ricordiamolo! , ANCHE con “l’Accompagnamento” del’ Pre-Verbale della controparte; e anche per NON appesantire la presente, evito ulteriori Giuste Puntualizzazioni su quanto “Parzialmente Sentenziato” dalla Chiarantini.

    27) nella ORDINANZA (pag. 16 All. 22) Ricordandosi la Chiarantini, che il Maurantonio aveva chiesto:

    • “che lo Zarrilli Rendesse il Conto della della gestione dal Luglio 2001 al Settembre 2003”;
    • “che lo Zarrilli Restituisse le somme incassate e NON utilizzate per ili Negozio-Attività”; (cioè RUBATI, cioè quei 500 – 550 Milioni di Lire “Rilevati” a UDINE...);
    • “che lo Zarrilli Risarcisse 300.000,00 Euro di Danni”.

    E rendendosi conto la Chiarantini. che NONOSTANTE la C.T.U.-Perizia già effettuata dalla DELINQUENTE Maj Garofano Bruna, “Inspiegabilmente”… NON erano emerse Cifre-NUMERI che le permettessero di “Sentenziare” anche su ciò, la Chiarantini nella SUAContestuale Ordinanza” Dispone;

    • “l’Ordine che lo Zarrilli Renda il Conto e DEPOSITI ENTROIL 31 LUGLIO 2006 in Cancelleria”;
    • “che in caso di INOTTEMPERANZA all’Ordine di Rendere il Conto di sua Insufficienza, e/o in Caso di Contestazione, si Riserva eventuale C.T.U.-Perizia Contabile  (vedasi pag. 14 e pag 16 All. 22);
    • e Rinvia la Causa al 22 Settembre 2006.

    NOTA; già allora pensai di Denunciare la Chiarantini, ma il fatto che mi aveva concesso di Redigere il Rendiconto: cioè le Cifre, i NUMERI e i Fatti e Circostanze inerenti, cioè, in SOSTANZA, per me voleva dire il poter FINALMENTE mettere per scritto quella VERITÀ’ che fino ad allora mi era stata negata (“a  prescindere”). E nello stesso tempo da cosi riappropriarmi di quella DIGNITÀ1 che la stessa Chiarantini mi aveva tolto con quella sua “Ordinanza-Sentenza-Definitiva” del 25 Novembre 2003 (vedasi a pag. 5 All. 07: “… EFFETTI IRREVERSIBILI DELLA DIMOSTRATA (???) CATTIVA GESTIONE DELL’AZIENDA DA PARTE DELLO ZARRILLI… CARATTERIZZATA DA ENORME INDEBITAMENTO VERSO I FORNITORI”… Cioè, come da DOCUMENTI FALSI Prodotti dal Maurantonio e come da Esposizioni FALSE e/o INGANNEVOLI che con DISONESTA “Bravura Forense” il Maurantonio aveva “narrato”…).

    Fu per ciò di cui sopra che mi fece desistere dal già allora Denunciare la Chiarantini.

    28) Così, riprendendo Tutta la Documentazione che già avevo Analizzato insieme all’Addetta della CONFESERCENTI FIRENZE nell’Agosto e Settembre del 2003 per fare quella Relazione Contabile che nel Luglio 2003 avevamo CONCORDATO insieme con il Del Freo (vedasi Punto “B” di Premessa).

    E Ri-Controllando – Ri-Spulciando Tutto quanto già allora, aggiùngendo le Entrate e le Uscite di anche Settembre, Ottobre, Novembre e Dicembre 2003:

    • Tutti gli Estratti Conto dei C.C. Bancari inerenti,
    • Tutti gli Scadenzari, Fornitori ed Extra,
    • Paghe Dipendenti, Contributi, Luce, Telefono
    • ECC… ECC… ECC…!!!,

    il 31 LUGLIO 2006, come da disposizione del Giudice, DEPOSITAVO il Rendiconto Ordinatomi. Di cui, per il quanto a seguire, Allego pag. 20/20 con il Timbro della Data del Deposito presso la Cancelleria del Giudice dr.ssa Silvia Chiarantini.( All. 24)

    In cui, OLTRE al Certosini NUMERI (fino all’Ultima Lira e/o fino all’Ultimo Centesimo di Euro -il periodo era lo stesso del Cambio Lira-Euro-), tutti MOLTO Ben descritti: in date, Paragrafi a GRAFICI, ritenni GIUSTO esporre con CHIAREZZA e ONESTA’ anche Fatti e Circostanze relativi (con a riscontro 38 Documenti Allegati). Da cui, dal Tutto, CERTAMENTE si evinceva sia la DISONESTA’ dell’avvocato e Revisore Contabile Maurantonio, che la DELINQUENZIALTTA» della C.TU.-Perita Maj Garofano Bruna.

    29) il 2 1 AGOSTO 2006, essendomi accorto che nel Rendiconto già Depositato NON avevo inserito i cosiddetti “Debiti di Giro” esistenti al 1° Gennaio 2001, produssi e Depositati una Integrazione.

    Nella quale OLTRE ad allegare i relativi Documenti a riscontro dei NUMERI-Cifre, a INCONFUTABILE PROVA della DELINQUENZIALTA’ della Maj, allegai ANCHE la Trascrizione di Sbobinatura di Registrazione da me effettuata nell’ultimo “Incontro” con la C.T.U.-Perito e Custode Maj Garofano Bruna (e relativi sub Allegati). Del Tutto, ritenendolo Giusto per la GRAVITA’ dei Fatti, facendone Copia, Depositai (INSIEME, sia il Rendiconto che la Integrazione allo stesso):

    PER CONOSCENZA sia alla Segreteria del Presidente del Tribunale, che al Registro Generale della Procura di Firenze. Come da Timbri di deposito sui Frontespizi del Rendiconto e della Integrazione allo stesso. Che allego integralmente ( All. 25 e All. 26).

    30) All’Udienza del 20 Ottobre 2006 (RICORDANDO che la Chiarantini all’Udienza del 31 Marzo 2006 RIFIUTO’ il Pre-Verbale della mia Avvocato (vedi Punto 13) e che alla Udienza della “Sentenza-Parziale” invece ACCETTO’ e ne fece Parte Integrante il Pre-Verbale dell’avv. di controparte), ANCHE in questa occasione la Chiarantini Integra il Pre-Verbale di controparte nel Verbale d’Udienza (!!!).( All. 27)

    31) Nell’Ordinanza del 23 Novembre 2006 (inerente suddetta Udienza), la Chiarantini, “Prescindendo”… dalla sua “Incapacità”… nel NON saper leggere i NUMERI-Cifre esposti CORRETTAMENTE nei relativi Paragrafi e GRAFICI del Rendiconto e Integrazione allo stesso:

    dichiara il FALSO quando: scrive

    “I DOCUMENTI DALL’ATTORE ZARRILLI SONO STATI DEPOSITATI IL 21 AGOSTO 2006” (???!!!);( All. 28)

    e DENIGRANDO la Giusta e Corretta Esposizione dei Fatti e delle Circostanze inerenti, la Chiarantini:

    dichiara il FALSO quando scrive:

    “LA MANCATA PRESENTEZIONE DEL RENDICONTO” (???!!!)

    (certamente NON mi aspettavo che il Giudice prendesse “per Oro, Colato” quanto da me “Rendi-Contato”.

    N.B. come INVECE aveva preso il quanto Esposto, Prodotto “e Narrato” dal Maurantonio a suo tempo – ma NEANCHE potevo immaginare che la Chiarantini potesse avere una simile Spudorata Sfrontatezza nel NEGARE e DISTORCERE la DOCUMENTATA Realtà);

    “Prescindendo”… da ciò di cui sopra, comunque… il Giudice Ammette e Indice una ULTERIORE C.T.U.-Perizia Contabile. E, per “il GIURAMENTO del nuovo C.T.U.-Perito”, rinvia la Causa al 19 Gennaio 2007.

    32) Alla suddetta Udienza del 19 Gennaio 2007, FINALMENTE il Giudice accetta un Pre-Verbale ANCHE dall’Avvocato dello Zarrilli ( All. 29) (dalla cui lettura si può evincere l’ONESTA’ degli “Input” al Giudice affinché questa ULTERIORE C.T.U.-Perizia sia fatta con Onesta Correttezza da così FINALMENTE ottemperare “AL SOLO SCOPO DI FAR CONOSCERE AL GIUDICE LA VERITÀ'” -Art. 194 CPC- su quanto. Dichiarato e/o Prodotto da AMBEDUE le Parti in Causa).

    33) Per il quanto a seguire, chiedo Attenzione alla “FORMA” che ha usato la Chiarantini nello scrivere-Indicare al C.T.U.-Perito la Risposta da dare in merito a quei SOSTANZIALI 500-550 Milioni di Lire che controparte, fin dalla loro Costituzione hanno dichiarato e CONTINUATO a Sostenere: RUBATI dallo Zarrilli;

    Infatti la Chiarantini Chiede e Indica; (vedi All. 29)

    “DETERMINI IL C.T.U.-Perito PER IL PERIODO LUGLIO 200 1 -NOVEMBRE 2003 LE SOMME INCASSATE DA ZARRILLI PEPPINO E DA QUESTI UTILIZZATE PER SCOPI PERSONALI 0 COMUNQUE DIVERSI DA QUELLI AZIENDALI”,

    il che, di Fatto. FORMALMENTE ESCLUDE che il Perito indichi al Giudice DOVE e/o per cos’altro eventualmente usati dallo Zarrilli, al di fuori delle “Bisogna” strettamente Aziendali. Anche se, RICORDIAMOLO. come da Atto Notarile in Atti di Causa, il Negozio-Attività era è Tutt’ora è una IMPRESA FAMILIARE e pertanto CERTAMENTE c’era una Commistione degli Utili anche per le esigenze e/o Debiti riguardanti la Famiglia Zarrilli-Radola.

    NOTA; Soprattutto per NON appesantire la presente, a seguire Esporrò e/o Allegherò solamente le cose più Determinanti e Eclatanti di DURANTE e in Merito a questa “Nuova-Ulteriore” C.T.U.-Perizia, e in merito all’Ulteriore Sfrontatezza del Pubblico Ufficiale Silvia Chiarantini nello OMETTERE e a scrivere il FALSO in Atti Giudiziari.

    34) Limitandomi a perlomeno “segnalare” alcune cose Inspiegabilmente “Strane”… avvenute DURANTE questa 2° Perizia Contabile:

    • lo Spostamento dell’inizio delle Operazioni Peritali dal 05 Febbraio 2007 al 27 Marzo 2007 (???);
    • l’Arbitraria decisione del dr. Roberto VERRUCCHI (C.T.U.-Perito) a far si che il 1° Incontro tra le Parti e il Perito, su Richiesta di Radola Nada, si svolgesse Separatamente (senza mettere a conoscenza la parte Zarrilli se NON a “a cosa fatta”!) (???); con “NATURALMENTE”… Prima “Interlocutrice” la parte Radola;
    • dal 2° Incontro del \6 Aprile 2007. NONOSTANTE “Istanza al C.T.U” da parte del sottoscritto Zarrilli -Art. 192* CPC- del 28 Maggio 2007, e di Richiesta Specifica da parte della mia Avvocato – del 10 Agosto 2007, le cosiddette “Operazioni Peritali“… ripresero il 06 Settembre 2007 (???); (All. 30)
    • NONOSTANTE nel Verbale del 16 Aprile 20Q7 è stato dichiarato e scritto: “LA PARTE CONVENUTA RADOLA NADA…, DICHIARA DI NON VOLER NOMINARE ALTRO C.T.P.-Perito”, il 12 Settembre successivo –DOPO 5 MESI– “ci ripensa”… e fa Istanza al Giudice per NOMINARE un nuovo Perito di parte. Istanza che la Chiarantini, invece di Rilevare d’Ufficio che NON ci sono più i Termini per richiedere tale NOMINA. “Inspiegabilmente”… Accoglie e Autorizza (???);
    • il “Nuovo Perito” di parte Radola, NONOSTANTE il Perito del Tribunale -dr. Verrucchi- avesse Indicato il 27 Settembre 2007 come TERMINE per la Depositazione delle Relazioni dei Periti di Parte, il suddetto “Nuovo Perito” di Radola INVECE Deposita (tramite Posta Elettronica) il 1° Ottobre 2007. Senza che il Perito del Tribunale -dr. Verrucchi- lo rilevi e consequenzialmente eccepisca. ANZI, negli Atti di Perizia il dr. Verrucchi lo NASCONDE anche al Giudice (???!!!).

    NOTA; Per farsi perlomeno un’idea del comportamento-Collaborazione delle parti DURANTE questa “Nuova C.T.U. Perizia Contabile” a far sì che il C.T.U.-Perito avesse più Documenti e Nozioni possibili per “FAR CONOSCERE AL GIUDICE LA VERITÀ'”…, spero sia sufficientemente Esplicativo quanto scritto nel Verbale di Perizia del 16 Aprile 2007 (già All. 30) inerente a quanta DOCUMENTAZIONE consegnata dalla parte Zarrilli con quanta “consegnata” dalla parte Radola.

    35) “Prescindendo”… dalle “Stranezze” di cui sopra, che sono “Bischerate” rispetto al quanto di FORMALE e SOSTANZIALE di cui a seguire, tengo comunque a riportare adesso quanto Rilevato dal dr. Verrucchi sul “LODEVOLE E MERITORIO IMPEGNO” della dr.ssa Maj (già al Punto 10) e pertanto allego:

    pag. 20 della Relazione del C.T.U.-Perito dr. Verrucchi ( All. 31) nella quale SPUTTANA il “Lodevole e Meritorio Impegno”… della Maj nel “giustificare”  lo SGRAFFIGNAMENTO dei 125.552,88 Euro fatto dalla Radola nell’anno 2004.     Di cui già al Punto 9 e al Punto 10);

    All. 9 della Relazione del C.T.U.-Perito dr. Verrucchi ( All. 32) (cioè un Grafico IRPET che SPUTTANA il “Lodevole e Meritorio Impegno” della Maj nel “giustificare” che la Diminuzione degli Incassi NON era dovuto allo SGRAFFIGNAMENTO della Radola nel 2004 e 2005, ma Bensì al’INESISTENTE “calo del flusso Turistico a Firenze. Di cui già al Punto 9, dove ho già Esposto del loro tentativo di vendere “il Contratto d’Affitto”… per poter incassare a NERO 300 – 400 Mila EURO).

    Come tengo a far presente adesso che dai Documenti ottenuti AUTONOMAMENTE dal dr. Verrucchi, è venuto fuori un Conto CorrentePRIVATO Radoladi cui il sottoscritto NON ne sapeva niente, da cui risulta che la Radola, su questo suo Conto “Privato”!, “zitta zitta”… dal 29 Marzo 2001 al 31 Dicembre 2003, vi ha versato Ben 445 Milioni 925 Mila 956 Lire!!!. Di cui ne allego l’Estratto dell’Apertura nel Marzo 2001. ( All. 33)

    Il che, “in un QUALSIASI Paese Normale”, sarebbe ULTERIORE Indice della Perfida Sfrontatezza della Radola nell’ANCHE accusare il sottoscritto di avere RUBATO dai 500 ai 550 Milioni di Lire (e che “a PROVA” lei e i suoi “Accoliti”… NON si sono fatti mancare neanche il Produrre Documenti FALSI!! ! ), mentre lei, la Radola, “chissà da dove”… (NON mi risulta che facesse “Marchette”…) prendeva tutti quei soldi e Tranqullamente-REALMENTE li versava su questo suo Conto Corrente “Privato”!!! (ma queste sono “cosucce”… “quisquiglie”., che la Chiarantini NON aveva posto nei quesiti e pertanto “NON degni di nota”… né TANTOMENO di Approfondimenti… !!!).

    36) Di fatto e in Sintesi, la C.T.U.-Perizia effettuata dal dr. Verrucchi, ha avuto il seguente svolgimento:

    Acquisiizione di TUTTO quanto inerente e/o comprensivo al Periodo “Ordinanzato” dal Giudice. Compreso, Giustamente, anche l’anno precedente e i successivi (cosa di cui ho SEMPRE dato Atto sia al dr. Verrucchi che al suo collaboratore dr. Nicola FONDACARO); Documenti “a Bizzeffe”, sia quelli consegnati dal sottoscritto (compreso, come “Memoria”, il Rendiconto e l’Integrazione allo stesso, compreso Tutti i relativi Documenti Allegati) che quelli autonomamente acquisiti dal C.T.U.-Perito:

    MA, NONOSTANTE il sottoscritto Zarrilli, in Atti di Perizia ha più volte dichiarato di volere essere presente alle Operazioni Peritali (Art. 194 2° co CPC), cioè al momento CLOU di QUALSIASI tipo di Perizia, cioè al Riscontro sul TAVOLO della Documentazione acquisita dal C.T.U.-Perito con quanto Dichiarato, Sostenuto e Prodotto dalle Parti in Atti di Causa, “INSPIEGABILMENTE“… il dr. Verrucchi fa i suddetti Riscontri da SOLO, tira SUE Personali “conclusioni” SENZA il DOVUTO Contraddittorio con le Parti e/o i loro Periti di Parte e Produce una Prolissa e Arzigogolata Relazione-Perizia Contabile

    in cui, pur essendoci (sia nella Relazione che nei relativi Allegati) veramente di Tutto “PER FAR CONOSCERE AL GIUDICE LA VERITÀ” e “Prescindendo” dal fatto che per averne una CHIARA lettura (per chi NON è a conoscenza del tutto) occorrerebbe UN’ALTRA C.T.U. Perizia che elimini e/o Chiarisca qualsiasi “Interpretazione”…), il dr. Verrucchi, nel rispondere al Quesito più SOSTANZIALE di Tutta la Perizia e della stessa Causa, cioè:

    quanto ha RUBATO lo Zarrilli?e DOVE e/o per cosa li ha Spesi?“… (RICORDIAMO della NATURALE Commistione perché Impresa Familiare! ! !),

    il dr Verrucchi. a pag. 15 della SUA Relazione -che Allego- (All. 34) dichiara:

    “SOMME INCASSATE DA ZARRILLI E DA QUESTI UTILIZZATE PBR SCOPI PERSONALI O DIVERSI DA QUELLI AZIENDALIEuro 153.575,00“.

    Cioè, in Sostanza il dr. Verrucchi FORMALIZZA:

    “che NON è vero che lo Zarrilli ha RUBATO 500 – 550 Milioni di Lire, ma “solamente” 153.575 x 1.936,27 = 297 Milioni 362 Mila 665 Lire e 25 Centesimi di Lira!!!

    37) Al di la della INESATTEZZA della Cifra di 153.575,00 Euro, dovuta ad uno “Sviluppo” e “Considerazioni” che, come da Attidi Perizia, il dr. Verrucchi ha fatto da SOLO!, il dr. Verrucchi “Diligentemente“…, come “Ordinanzato” dal quesito del “Giudice”, evita – OMETTE di Relazionare e scrivere DOVE e COME lo Zarrilli ha speso questi soldi. Anche se “tra le Pieghe” della sua C.T.U. Perizia c’è scritto ! ! ! perché da lui stesso Riscontrato ma “Inspiegabilmente”… “messo in qua e in là”… (“Forse” perché l’Ordinanza era un vero e proprio ORDINE di attenersi alla “Forma” del quesito???)

    38) All’Udienza del 30 Novembre 2007, Ricordando che era l’Udienza “per l’ESAME della Relazione del C.T.U.-Perito, (vedasi in fondo all’ All. 29),

    “Inspiegabilmente”… la Chiarantini NON aveva invitato il C.T.U.-Perito dr. Verrucchi. Ma, ancor più “Inspiegabilmente”… era invece presente il C.T.P.-Perito di parte Radola (quello che NON poteva essere NOMINATO, lo stesso che aveva Depositato la Relazione al di FUORI dei Termini del C.T.U), e che la Chiarantini NON Rileva d’Ufficio che, come da Art. 201 2° co CPC, ciò NON è consentito.

    “Prescindendo” da ciò di cui sopra, Durante l’Udienza la mia Avvocato Rileva e CONTESTA:

    • l’Inspiegabile “Rush Finale” del dr. Verrucchi nel dedurre da SOLO le SUE “conclusioni” NONOSTANTE lo Zarrilli, come da Atti di Perizia, ha PIÙ VOLTE Instanziato, Dichiarato e Chiesto di volere essere Presente ai Riscontri della Documentazione inerente a quanto Dichiarato e Prodotto dalle parti sia in Atti di Causa, che in Atti di Perizia (cioè   il CUORE delle Operazioni Peritali);
    • lo “Sviluppo” che il C.T.U. Perito ha fatto, da SOLO, per “dedurre” gli Incassi dell’anno 2003, senza NESSUN contraddittorio, NONOSTANTE un Chiarimento-GRAFICO Prodotto dallo Zarrilli;
    • che il C.T.U.-Perito, pur “segnandoli in qua e in là”…, nella sua Relazione NON cita e NON cumula i 105.018 Euro) di provenienza Aziendale, che lo Zarrilli NON ha usato per scopi strettamente “Aziendali”… ma, come rilevato dallo stesso Perito in Atti di Perizia e Allegati, lo Zarrilli li ha Spesi per Beni di cui ne ha Beneficiato UNICAMENTE la controparte RadoIa Nada! ! ! ;
    • che il C.T.U.-Perito, NON cita, NON Relaziona se veramente Radola Nada ha versato “di Tasca” i 308.613,72 Euro che controparte in più volte, in Atti di Causa, ha Dichiarato e Sostenuto “per pagare i Debiti creati dallo Zarrilli”…!!!;
    • del come mai il Giudice NON ha Rilevato d’Ufficio e Respinto la NOMINA di altro e nuovo C.T.P.-Perito di parte Radola.

    E, GIUSTAMENTE, la mia Avvocato Chiede!

    sia che il C.T.U.-Perito del Tribunale dr. Roberto Verrucchi venga chiamato a Chiarimenti sui suddetti punti Contestati;

    che vengano indette le necessarie e dovute Memorie Istruttorie per tutto quanto inerente al “lasciato fuori” dalla Sentenza NON definitiva del 13 Aprile 2006.

    39) INVECE, come si può evincere dal Verbale d’Udienza che la Chiarantini, come SEMPRE, per CONTINUARE “a Cantarsela e a Suonarsela da Soia”… redige lei stessa (NOTA: ma i Cancellieri a cosa Servono??? se una “Magistrato” come la Chiarantini gli fa svolgere solamente il lavoro di Segretaria???).

    Infatti la Chiarantini nel SUO “Verbale d’Udienza”: ( All. 35)

    • OMETTE di scrivere la Ns Contestazione sull’Inspiegabile “Rush Finale” del Perito-dr. Verrucchi nello Stilare la SUA “Relazione-Perizia Contabile”;
    • OMETTE di scrivere la Ns Contestazione sul fatto che “Inspiegabilmente” il dr. Verrucchi ha fatto le Operazioni Peritali da SOLO ;
    • scrive, a modo suo, la Ns Contestazione sullo “Sviluppo” usato dal C.T.U. dr, Verrucchi per dedurre gli Incassi dell’anno 2003;
    • scrive, a modo suo, la Ns Contestazione sul fatto che il C.T.U. dr. Verrucchi NON ha indicato, NON ha Specificato j 105.018.00 Euro Spesi dallo Zarrilli a comunque Beneficio di Radola Nada;
    • OMETTE di scrivere la Ns Contestazione sul fatto che il C.T.U. dr. Verrucchi NON ha Relazionato SE VERAMENTE Radola ha Immesso, di Tasca, 308.613.72 Euro “per pagare i debiti creati dallo Zarrilli”…;

    e, sulla Ns Contestazione che doveva essere Rilevato d’Ufficio e Respinta la “Istanza per la NOMINA di nuovo C.T.P” da parte della Radola (ai sensi dell’Art. 154 CPC), la Chiarantini “ci accontenta”… scrivendo a Verbale “la Risposta” dell’avvocato di controparte!.

    NOTA: la.Chiarantini NON ha MAI, in NESSUNA Udienza, letto e TANTOMENO dato lettura dei SUOI “Verbali d’Udienza”.

    40) DOPO 3 MESI E 11 GIORNI di Attesa (durante i quali avevo anche pensato che la Chiarantini potesse essersi ravveduta, e che si stava concedendo Tutto quel Tempo per poter FINALMENTE “vederci Chiaro”…) l’11 Marzo 2008 la Chiarantini “sciogliendo la riserva” inerente all’Udienza del 30 Novembre 2002, emette, con PaleseConsapevolezza, l’ ENNESIMA Sfrontata e DISONESTA “Ordinanza”.( All. 36)

    Di cui, affinché CHIUNQUE possa trovare Conferma a queste mie ONESTE Affermazioni, e ANCHE affinché CHIUNQUE possa trovare facilmente Riscontro con quanto da me già Esposto nei Punti 38, 39 e nei relativi Allegati, togliendo volutamente le DEVIANTI e Prolisse Arzigogolazioni usate dalla Chiarantini, ne Espongo: la Sostanza, le Omissioni e la FALSITÀ!!!.

    Infatti:

    • la Chiarantini NON trova niente da eccepire che il C.T.U.-Perito del Tribunale abbia fatto Riscontri e “Sviluppi” –le Operazioni Peritalida SOLO senza la DOVUTA e Richiesta– presenza delle Parti (perlomeno dal Pluri-Richiedente Zarrilli) e “Risponde” che lo “Sviluppo” degli Incassi del 2003 è stato fatto “con correttezza”, come già “spiegato”, in varie pagine, nella Relazione del C.T.U.-Perito ;
    • la Chiarantini, Consapevolmente OMETTE e dichiara il FALSO quando scrive: “… SOMME VERSATE DA ZARRILLI IN FAVORE DELL’AZIENDA (???)… LO ZARRILLI LAMENTA CHE IL C.T.U. NON AVREBBE TENUTO IN DEBITA CONSIDERAZIONE UNA BUONA PARTE DI PAGAMENTI … DI CIRCA 100.000,00 EURO.” Ciò è Provato NON solo per quanto da me scritto, nel merito, al Punto 38, ma ANCHE per quanta scritto dalla stessa Chiarantini nel SUO Verbale d’Udienza del 30 Novembre 2007. Infatti CHIUNQUE potrà riscontrare e Constatare che “i circa 100.000,00 Euro” a cui si riferisce la Chiarantini NON erano stati ” VERSATI A FAVORE DELL’AZIENDA”… ma Bensì “IN FAVORE DI RADOLA NADA”!!!. Come infatti già scritto dalla stessa dr.ssa Chiarantini nel SUO Verbale all’Udienza del 30 Novembre 2007 (vedasi e confrontasi l’evidenziato in Rosso negli All. 35 e All.36);
    • la misura della Sfrontatezza della Chiarantini, nell’Abusare del proprio Potere e scrivere CONSAPEVOLMENTE il FALSO in Atti Giudiziari, si ha nel leggere che dei suddetti “CIRCA 100.000,00 EURO”, la Chiarantini Dichiara e scrive:

    “L’INDICAZIONE E’ GENERICA E NEPPURE LO ZARRILLI SA PRECISARE A QUALI PAGAMENTI SI RIFERISCE(???).

    Ciò è “semplicemente”-Pazzescamente FALSO!!!.

    NON solo perché il sottoscritto Zarrilli INVECE CERTAMENTE Io sa BENISSIMO ! ! !, MA ANCHE perché negli Atti di Perizia (pag 5/7 dell’allegato N° 19 del C.T.U.-Perito) c’è un Puntuale GRAFICO in cui lo Zarrilli NON SOLO Specifica in 105.018,00 Euro “I GENERICI 100.000,00” della Chiarantini, ma, a dimostrazione che NON se li è sognati-Inventati, Specifica ANCHE che le Somme per il raggiungimento dei 105.018,00 le ha Rilevate e Riscontrate proprio da quanto già Rilevato e Riscontrato ANCHE dal C.T.U.-Perito del Tribunale dr. Verrucchil; ( All. 37)

    pertanto, per quanto in ciò di cui sopra, non rimane che “Stendere un Velo MOLTO PIETOSO”… sui prosieguo della Chiarantini nel SUO “Motivare”…:

    “DA QUI’ LA IMPOSSIBILITA’ DI FORMULARE UN DIVERSO E PIÙ» PRECISO QUESITO INTEGRATIVO AL C.T.U.-Perito”;

    e a ULTERIORE misura del Falso Ideologico, dell’Abuso di Potere e OMISSIONI in Atti Giudiziari da parte della Pubblico Ufficiale dr.ssa Silvia CHIARANTINI –affinché la Verità NON s’hà da far venir fora!-…, si ha nel PURTROPPO constare che NONOSTANTE le PLURI-Richieste della parte Zarrilli che venisse fatta Verità ANCHE sui quei 308.613.72 Euro che controparte (in Atti Giudiziari “affidati alla Chiarantini”… in più volte ha Dichiarato e Sostenuto di avere immesso “di TASCA”… “PER PAGARE I DEBITI CREATI DALLO ZARRILLI”…, di ciò, la Chiarantini: NON avendolo scritto nel SUO Verbale… CERTAMENTE… “NON ne risponde nella SUA Ordinanza”!!!.

    41) Del Tutto, Prescindendo dal quanto ai Punti A) B). a C) di Premessa, in SOSTANZIALE SINTESI:

    • in data 25 Novembre 2003 il Giudice, prendendo per Vero quanto “Esposto” e “Prodotto” da controparte, con le seguenti Motivazioni:

    “NEL CASO DI SPECIE, IN EFFETTI, SI MIRA AD OTTENERE LA TUTELA… ONDE EVITARE IL PERICOLO DI UN DEPAUPERAMENTO DEL PATRIMONIO ED IN PARTICOLARE DELL’AVVIAMENTO” . . . (vedasi l’evidenziato in rosso All. 07),

    il Giudice GIUSTAMENTE Ordinanzava il Sequestra Giudiziario, dell Negozio-Attività, a favore della controparte;

    • facendo; presente che il cosiddetto “Avviamento” in SOLDONI vuol dire il Valore Commerciale -in caso dì vendita- dell’ Attività. E che “il metro” per misurare suddetto Valore è l’Incasso-Medio-Annuo degli ultimi 3 Anni. E, nello Specifico NON Secondario, che il Negozio-Attività usufruiva e Vendeva capi di Abbigliamento “Free Time” di Marchi Prestigiosi quali: ARMANI, VERSACE e DOLCE e GABBANA. E facendo presente che – come già ANCHE in Atti di Causa – l’Incasso Medio-Annuo del 2000 (con 2 Negozi e Gestione congiunta Zarrilli-Radola), del 2001 e 2002 (con 1 solo Negozio e Gestione Unica dello Zarrilli), è stato di 1 Miliardo di Lire. E che la stessa Cifra-Media si sarebbe CERTAMENTE ripetuta anche nell’anno 2003 se –come da Atti di Causa e di Perizia– la “Ditta Maurantonio-Radola e Company”… NON avessero messo in atto e perseguito il loro DISEGNO CRIMINOSO per potersi rimangiare quanto da loro stessi Voluto (di cui già al Punto A di Premessa e relativo All. 01). E facendo FORTEMENTE presente che DOPO 5 ANNI di “Causa”…, e CERTAMENTE anche a Causa del DISONESTO operato del Pubblico Ufficiale dr.ssa Silvia CHIARANTINI (DECINE di “Udienze”-FARSA! e 2 C.T.U.-Perizie-FARSA!), del suddetto “Valore-Avviamento, di fatto e in Sostanza, NON E’ RIMASTO NIENTE !!!.

    Infatti, come CHIUNQUE potrà andare a constatare:

    quando la “Radola-Maurantonio-Maj” volevano vendere “il Contratto d’Affitto”… (di cui già al Punto 9), in Attesa che “il Giudice” gli desse l’Autorizzazione… e – nel dover prendere atto – la Radola-Maurantonio – che lo Zarrilli sapeva del Diritto di Prelazione… e che “in Attesa” di ciò la Radola OLTRE a ritardare gli ordini della Merce, “Traccheggiava” anche sui Dovuti Pagamenti ai Fornitori…, nel “Traccheggiare” su ciò…, sia il Gruppo ARMANI, che VERSACE, che DOLCE e GABBANA, la ritennero INAFFIDABILE e AMBE-TRE le Tolsero la Vendita dei loro Prodotti-Marchi;

    degli Incassi… avendo già Chiarito degli SGRAFFIGNAMENTI della Radola, e “Prescindendo”… dagli IRRISORI 2.099,32 Euro “Documentati” dalla DELINQUENTE Maj (di cui già al Nonies del Punto 15 e All. 18), pur NON essendomi dato sapere…, CERTAMENTE NON sono più stati di 1 Miliardo di Lire annuo come quando il Negozio-Attività era gestito UNICAMENTE dal sottoscritto Zarrilli !!!.

    Pertanto tengo a FORTEMENTE Evidenziare che il GIUSTO Intento del Giudice, che con la Ordinanza del LONTANO 25 Novembre 2003, voleva GIUSTAMENTE preservarne il Valore-Avviamento, per il DISONESTO operato della Chiarantini, quella “GIUSTA” Ordinanza, SOSTANZIALMENTE. NON ha fatto altro che agevolare la Radola-Maurantonio nel DISTRUGGERE ciò che il sottoscritto Zarrilli con anni e anni di Abnegazione e sacrifici aveva creato. E che “il Giudice”… “FORMALMENTE”… intendeva “Proteggere”!!!.

    Per Tutto quanto Esposto in narrativa e per quanto già Prodotto a Riscontro con i relativi DOCUMENTI Allegati,

    con Riserva di Produrre Memorie, ulteriori Documenti, Testimoni e Registrazioni -Autorizzate’ e: NON, dì messa a conoscenza e NON- da me effettuate, NON solo come UNICA possibilità per poter Provare che la Parola di un ONESTO cittadino vale MOLTO di PIÙ della “parola” di una DISONESTA Pubblico Ufficiale come la dr.ssa Silvia CHIARANTINI (se NON anche di DISONESTI e SUBDOLI “avvocati” come il Maurantonio, il Del Freo e il M. Miniati Paoli, se NON anche di DELINQUENZIALI “Periti dei Tribunale come la dr.ssa Maj e di “Professionisti”, palesemente “Pilotati” come il dr. Verrucchi) ma ANCHE, conseguenzialmente, come UNICA possibilità “PER POTER SALVARE IL SOTTOSCRITTO DAL PERICOLO ATTUALE DI UN ULTERIORE E DEFINITIVO DANNO GRAVE (OLTRE quanto di Indicibile già causatomi) DA PARTE DELLA dr.ssa SILVIA CHIARANTINI e “Company” (Art. 54 C.P..);

    con Richiesta di essere Ascoltato-Interrogato per OGNI e QUALSIASI Chiarimento su Tutto quanto da me Esposto, già Prodotto e/o Citato;

    con Riserva di Costituzione di Parte Civile, il sottoscritto ZARRILLI Peppino sporge Formale

    DENUNCIA-QUERELA

    nei confronti del Pubblico Ufficiale dr.ssa Silvia CHIARANTINI – reperibile presso il Tribunale di Firenze di P.za San Martino N° 2 – che in Spregio ai suoi DOVERI di Pubblico Ufficiale, quale “Magistrato Giudicante” (Art. 357 del Codice Penale), e Abusando dell’IMMERITATO Potere da ciò derivatogli, lo ha DISONESTAMENTE usato per commettere i seguenti Reati:

    • FALSO Ideologico,
    • FALSO in Atti Giudiziari,
    • OMISSIONI in Atti Giudiziari,
    • OMISSIONE di denuncia all’Autorità Giudiziaria, o ad un’ altra Autorità che a quella abbia obbligo di riferirne, i Reati di cui CERTAMENTE HA AVUTO NOTIZIA nell’esercizio delle sue funzioni,
    • ABUSO di Potere in Atti Giudiziari,
    • RIFIUTO di Atti d’Ufficiò-Giudiziari,
    • e, cosa MOLTO Grave: SOSTANZIALE Istigazione a far sì che ONESTI cittadini NON abbiano Fiducia nella Giustizia, e/o ANCHE per quant’altri Reati la S.V. vorrà ravvisare.

    Chiedendo che si persegua e punisca la dr.ssa Silvia Chiarantini e quant’altri autori del medesimo DISEGNO CRIMINIS (leggasi: avv. Angelo Maurantonio, avv. Gabriele Del Freo, avv. M. Miniati Paoli, dr.ssa Maj Garofano Bruna, dr. Roberto Verrucchi e l’Ufficiale Giudiziario sig.ra Teresa di Gioia);

    e Chiedendo che si agisca con URGENTI Provvedimenti in relazione alle caretteristiche del caso;

    il sottoscritto si oppone al decreto penale di condanna;

    e Chiede di essere NOTIZIATO sia in caso di proroga delle Indagini, che nella DENEGATA Ipotesi di richiesta di Archiviazione.

    Lista degli Allegati:

    01) Frontespizio della “Proposta”-TRUFFA dell’avv. Maurantonio;

    02) Fax Zarrilli ad avv. Del Freo del 02 Febbraio 2004;

    02 Bis) Telegramma avv. Del Freo a Zarrilli del 04 Febbraio 2004;

    03) A.R. Zarrilli ad avv. M. Miniati Paoli 12 Maggio 2005;

    O4) A.R. M. Miniati Paoli a Zarrilli 26 Maggio 2005;

    05) A.R. Zarrilli ad avv. M. Miniati Paoli 22 Giugno 2005;

    06) Verbale Udienza 10 Novembre 2003;

    07) Ordinanza Chiarantini 25 Novembre 2003;

    08) Richiesta della Chiarantini, al Presidente del Tribunale, di essere Sostituita con Risposta manoscritta del Presidente;

    09) Decreto del Collegio del 29 Gennaio 2004 ;

    10) Istanza Zarrilli con Richiesta della concessione del 49% degli Utili del 19 Aprile 2004 ;

    11) Istanza Radola con Richiesta a poter vendere “il Contratto di Affitto”… del Negozio-Attività;

    11 Bis) Verbale Udienza del 21 Ottobre 2005 , con “DEFILAZIONE” dell’avv. Maurantonio;

    12) Osservazioni dell’avv. Baldacci del 17 Maggio 2005;

    13) Osservazioni dell’avv. Baldacci del 03 Ottobre 2005;

    14) Istanza Zarrilli per Sostituzione del C.T.U.-Perito e Custode;

    15) Ordinanza Chiarantini 03 Febbraio 2006;

    16) Reclamo Zarrilli avverso Ordinanza;

    17) Querela di Falso in Corso di Causa;

    18) Frontespizio Relazione del C.T.U.-Peritoj dr.ssa Maj ;

    19) Verbale Udienza 31 Marzo 2006;

    20) Memoria Difensiva Zarrilli del 10 Aprile 2006;

    21) Richiesta Zarrilli, al Presidente del Tribunale, per invio-di Carabinieri;

    22) VERBALE + SENTENZA PARZIALE + ORDINANZA del 13 Aprile 2006;

    23) pag. 8 Memorie 183 CPC Zarrilli del 15 Ottobre 2004;

    24) pag. 20/20 Rendiconto Zarrilli con Timbro-Data di Deposito;

    25) Rendiconto Zarrilli;

    26) Integrazione Zarrilli al Rendiconto;

    27) Verbale Udienza 20 Ottobre 2006;

    28) Ordinanza Chiarantini del 23 Novembre 2006;

    29) Verbale Udienza 19 Gennaio 2007;

    30) Verbale C.T.U.-Perito 2° Incontro del 16 Aprile 2007;

    31) pag. 20 Relazione C.T.U. Perito dr. Verrucchi;

    32) Grafico IRPET, da All. 09 del C.T.U. dr Verrucchi;

    33) Estratto Conto Corrente Bancario N° 10915 del Marzo; 2001;

    34) pag. 15 Relazione-Perizia del C.T.U.-Perito dr. Verrucchi;

    35) Verbale Udienza del 30 Novembre 2007;

    36) Ordinanza Chiarantini dell111 Marzo 2008;

    37) GRAFICO Zarrilli, da All. 19 del C.T.U.-Perito dr. Verrucchi.

    Firenze li 22 Ottobre 2008

    Con Osservanza

    in Fede Zarrilli Pino

    P.S. Rendendomi conto, rileggendo il tutto, che questa miaDenuncia-Querela, seppur in Sintesi ha comunque raggiunto la “Voluminosità” di una “Romanzo Kafkiano”, e che solo una Attenta lettura e Analisi di ogni Punto per Punto e dei relativi Documenti Allegati potrà portare ad una Serena Valutazione, da ONESTO cittadino che ha il NORMALE coraggio di Giustamente Denunciare-Querelare un DISONESTO Pubblico Ufficiale -“Magistrato Giudicante”, con già Indicazione di  Fatti relativi a NOTITIA CRIMINIS, già da adesso mi Oppongo ad eventuale “Assegnazione a Mod. 45”.

    di nuovo…

    in Fede

    Annunci

    Written by Pino Zarrilli

    22 ottobre 2008 a 7:12 pm

    Pubblicato su Uncategorized

    3 Risposte

    Subscribe to comments with RSS.

    1. ho letto quando le e accadudo io personalmente mi trovo in una situazione quasi simile, e mi creda io non loso se credere alla giustizia ho no, si tratta che un notaio mi ha venduto le mie auto a mia inzaputa , lo stesso notaio che abbiamo stipulato un atto pubblico, che mi sono comprato debiti e crediti, a linizio la mia ingenuita, mi sono fidato ciecamente del notaio e del commercialista, chiedendo se la partita iva , aveva di pegni ho debiti e.c.c ma il notaio e il commercialista mi anno garantito, che era tutto a posto che non cerano rogne e pesi e debiti, io ovviamente detto da un notaio,e un commercialista,mi sono fidato ciecamente, ma dopo qualche mese ho scoperto delle cose bruttissime, i vecchi proprietari,che mi anno ceduto tutto lintero capitale con atto di cessione quote pari al 100% anno abbusato con la mia soceta comprando, e vendendo auto veicoli con la mia societa, che non avevano nessun titolo di firma, ma tutto questo e accaduto a pordenone di un NOTAIO che a fatto le autocertificazioni FALSI in atto pubblico ma numerosi firme non veritieri, e giustamente io lo scoperto tramite un controllo fiscale della finanza, che mi consigliarano di metterci gli avvocati difensori, ma proprio i miei avvocat mi anno raggirato approfittando della mia ignoranza del senso che io di legge non capisco nulla, e abbiamo fatto una querela alla procura ma lanno archiviata ingiustamente, pero io non misono fermato e ho capito che la querela che gli avvocati mi anno fatto fare che lanno scritta loro no era idonea del senso no ha specificato le prove , pur io dicendoci più volte agli avvocati scriviamoci nella querela le auto che il notaio ha NARRATO falsificando la certificazione, cosi la procura se ne accore, ma gli avvocati non anno voluto perche secondo loro la procura scipriva tutto da sola, ma dio santo ma senza le prove precise il nome del notaio non esiste ne il commercuialista ne i numeri di tarcìga narrati e certo la procura a archiviato tutto, ho fatto la prova a metterci altri avvocati ma una cosa impressionante, appena sentono il notaio non si cimette nessuno perche si conoscono, e anche a più riprese ho provato da alcune forze dellordine e non mianno fatto fare la qerela, , ma la giustizia dove in che mondo viviamo, solo perche e un pubblico ufficiale notaio e in toccabile, queste sono ingiustizie, ora ho preso un pc melosono insegnato come si utilizza e ho denunciato io personalmente tutti i fatti con il notaio commercjalista i vecchi proprietari le agenzie pratiche auto che facevano passaggi di proprieta con le mie auto ha mia insaputa, tutto ho esposto denuncia alla procura della repubblica, spero tanto che giustizia sara fatta questi buffoni la devono pagare m anno buttato in mezzo alla strada senza lavoro, per questo io la capisco quando dice LA LA GIUSTIZIA DOVE, i primi a essere puniti dovrebbero essere gli avvocati quei buffoni che non fanno il suo lavoro professionale, rovinando la povera gende e io compreso siamo povere vittime che ci fidiamo ciecamente che ci difendono e invece ci tradiscono e pure ci mangieno sopra le nostre spalle,io sto pagando fino adesso tutte le sofferenze che a ben 6 anni che ho perso il lavoro ma i debiti che io non ho mai fatto fino a pochi mesi fa mi sono arrivati quasi centomilaeuro 100 da pagare di tasse di auto murte ecc debiti non fatti da me e i buffoni commercialista e il notaio che cera anche un leising sapevano perfettamente la posizione della societa, e nonostante io ho ribadito se era pulita ,loro mi anno insabbiato tutto sia i debiti e i crediti anzi i beni il il buffone del notaio leà fatti vendere a terze persone facendo gli atti falsi di certificazione da lui autenticati e i buffoni degli avvocati sapevano benissimo con carta canta e anno taciuto, io ribadisco che qundo scritto da lei io esprimo tutta la mia soliedarieta e spero che giustizia sara fatta , anche perme e mi creda io sono nelle stesse condizioni forse un po meno di nel mio piccolo ma molto grave gravissimo che un pubblico ufficiale notaio a fatto gli atti falsi ho detto tutto,spero che legge e sicapisce la sospanza, chiedo scusa per la calligrafica perche non sono uno studente.

      aurelio

      27 giugno 2010 at 11:11 pm

      • Ciao Aurelio…, non so proprio cosa dirti per poterti aiutare… *e mi dispiace molto*, ma come hai visto nel mio Blog…, anche io, come Purtroppo TANTISSIMI Altri,,,, NONOSTANTE *DA ANNI E ANNI* che “Battagliamo”… NON riusciamo ad ottenere niente di concreto, se non Tanta “Solidariet tra di noi”…, *con cui certamente NON si campa*… . L’unica piccola “soddisfazione”… che con il Blog perlomeno rendo Pubblico i NOMI e COGNOMI che si nascondono dietro alla cosiddetta “Malagiustizia”. Sono in contatto con altre persone (da tutte le parti d’Italia) Sofferenti come noi, con cui abbiamo costituito un Gruppo che CERTAMENTE non hanno nessuna intenzione di “arrendersi” a questa vera e propria Associazione a Delinquere (composta da magistrati, avvocati, notai, periti ecc…) al cui confronto le Mafie tradizionali (Ndrangheta, Camorra ecc…) NON sono Niente.

        Per darti un’idea…, ti allego una Lista di Magistrati-DISONESTI con cui ha avuto a che fare una persona del Gruppo (Dr.ssa Eva Polak di Montecatini Terme),

        E, se vuoi unirti a noi e scrivere la tua storia, *con i NOMI e COGNOMI di coloro con cui hai avuto a che fare, *ti invio le Indicazioni a cui ti devi attenere (scritto da un’altra persona del Gruppo).

        Un Saluto Pino Zarrilli

        Pino Zarrilli

        28 giugno 2010 at 7:48 pm

        • Ho letto le vicende di malagiustizia ed essendo anch’io vittima di abuso di potere, di falso in atto pubblico, di perizie infedeli, di avvocati disonesti in due giudizi, desidero conoscere meglio il gruppo da vo formato per dare voce alla mia voglia di giustizia.

          franca pezzullo

          6 maggio 2012 at 7:40 am


    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

    Connessione a %s...

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: