Giustizia dove sei ?

Un Blog di Pino Zarrilli

Memoria Zarrilli al Giudice del Dibattimento

leave a comment »

Al  TRIBUNALE  DI  GENOVA

Oggetto: Memoria Zarrilli al Giudice del Procedimento Dib. n. 1870/16

P.C. al Pubblico Ministero del Dibattimento

Spett.le Signor Giudice,

forse ho sbagliato… forse ho esagerato… “forse”… nel dichiarare in arresto in flagranza di reato la Pubblico Ufficiale dr.ssa Stefania Carlucci… da cui e per cui, “oggi”, sono imputato “a rispondere” per averne “offeso l’onore e il prestigio in udienza”…

Ma… affinchè si possa meglio capire le, tutt’oraconvinte Ragioni per cui un cittadino comune ha dovuto  dichiarare in arresto in flagranza una Pubblico Ufficiale “addetta all’applicazione della Giustizia”, perché ritenuto UNICO MODO per potergli impedire di essere , di fatto, complice determinante al “Buon fine” di una palese Frode Giudiziaria, ritengo opportuno una Premessa sintesi del QUANTO di determinante avvenuto in precedenza:

a)
la “Storia”… che ha portato anche  all’odierno Dibattimento, comincia:

–  da una Proposta-Truffa per una “Separazione-Divorzio” nel 2002 tra me e la mia attuale ex moglie, “ideata” e diretta “con straordinaria-delinquenziale astuzia” (perché sapeva di poter contare, non solo sulla mia Ignoranza giudiziaria, ma anche sulla complicità dei “miei” primi due “avvocati” e, “visto il seguito”… anche da “giudici”: ciechi?… sordi?… muti?… indolenti nel loro lavoro?… o “altro”?… ) dall’avvocato-Massone Angelo Maurantonio del Foro di Firenze.                                                                                                                      
– per poi, una volta che il sottoscritto aveva firmato quanto DA LORO CHIESTO, rimangiarsi “con straordinaria-delinquenziale astuzia” la loro “Proposta”-Truffa… con già un “preavviso”-accusa di essere un Ladro, minacciatore ed Estorsore…
– Rivolgendomi all’avv. Gabriele Del Freo –del Foro di Firenze-, dopo 5 ore di “colloquio”… essendo io sprovveduto di nozioni giudiziarie… convengo con lui di Citarli affinchè tenessero fede alla LORO Proposta (di cui sopra), sottoscritta sia dalla mia ex moglie che dal SUO avv. Maurantonio, dal sottocritto e dall’avv. Del Re… naturalmente, con il Del Freo concordammo che tra le cose da preparare, ANCHE una Relazione Contabile, Amministrativa e Bancaria per il periodo in cui sarei stato “un ladro, un inetto, creatore di debiti e appropiatore indebito ”…
Cosa di cui detti subito l’incombenza alla Rag. Tiziana di Carlo –Responsabile Amministrativa della CONFESERCENTI Firenze– che mi aveva presentato il Del Freo e PRESENTE al “colloquio di 5 ore”…
– senonchè… prima di depositare il ns Ricorso al Tribunale (a norma ex Art. 2932 cc), il “mio” avv.  Del Freo, “stranamente”…  DECIDE (telefonando alla Di Carlo di NON prepararla) di NON presentare la Relazione contabile e amministrativa che avevamo Pre-concordato, NONOSTANTE, come d’accordo ambe-TRE, io avessi già portato alla Ragioniera Di Carlo TUTTA la Documentazione Amministrativa e Bancaria  necessaria…
– pressochè “in contemporanea”, il “mio” avv. Del Freo, presenta anche “Ricorso per Sequestro Giudiziario ex Art. 670 cpc” e “Ricorso per Sequestro Conservativo ex Art. 671 cpc”).

b) il giorno dell’Udienza (10 Nov. 2003 – Giudice Silvia Chiarantini), arrivato il ns turno, “stranamente”… invece di entrare insieme le parti e i ns avvocati, entrano e si trattengono con la Giudice, per 45 minuti, SOLO gli avv. Maurantonio e Del Freo… dopo i suddetti “45 minuti” esce il solo avv. Del freo, il quale dice “la giudice ha deciso che non è importante ascoltare i i Testi (erano tre, da noi citati e invitati) e che pertanto potevano andare via”…

(evidenzio di tenere di conto dell’allora mio completo digiuno su Articoli di Legge, di Procedure, Normative, CTU ecc… ecc… )

c) solo alcuni giorni dopo l’Udienza, l’avv. Del Freo mi da Copia della “Comparsa di Costituzione con Domanda Riconvenzionale”  che l’avv. Massone di controparte Maurantonio aveva depositato direttamente al Giudice all’inizio dell’Udienza
Nel leggere la suddetta “Comparsa”… all’inizio, cominciai ad “incazzarmi” (mi scuso del “francesismo”… ma non saprei trovare un sinonimo altrettanto “esplicativo”) per le cose che leggevo e di cui mi accusavano… ma continuando a leggere e prendendo atto della FACILE CONTRARIA RISCONTRABILITA’ alle loro GRAVI accuse e Menzogne… alzai lo sguardo e dissi al “mio” avvocato Del Freo: “ma questi son grulli… ma questi domani sono in carcere”…
Al che lui, il Del Freo, con fare sicuro (oggi direi cialtronesco) disse: Bene Bene Zarrilli, li lasci fare, più cazzate dicono e meglio è per noi… vedrai che culo gli facciamo”… ),  Pertanto, per queste “rassicuranti” parole del Del Freo, aspettai con Fiducia la decisione del Giudice…

d) Ma INVECE… il successivo 25/11/s.m e s.a. 2003… la Giudice Silvia Chiarantini emette Ordinanza con Sequestro Giudiziario a favore di mia moglie Radola Nada e, in attesa della conclusione della Causa di Merito, la nomina Custode           (All. 01 pag. 5 e 6 Ordinanza)
Al che, leggendo l’Ordinanza, chiesi al Del Freo di come fare per poter leggere i Documenti, da loro depositati, che la giudice citava nelle motivazioni dell’Ordinanza emessa.

e) come concordato con il Del Freo… dopo alcuni giorni andai presso il suo studio a ritirare i suddetti loro Documenti-Allegati (il Del Freo “non c’era”…)…
Tornato a casa e leggendo il tutto con Attenzione, mi resi conto che “il documento-Prova-Regina” che “confermava” le loro INNUMEREVOLI Meschine Falsità… era il loro “Doc. 22”… ovvero una “Relazione sui Conti Correnti Bancari” fatta da un Delinquente-“Revisore Contabile”, certo dr. Cirino Squatrito  da Udine, il quale “certificava” che negli anni 2001, 2002 e 2003, ilo sottoscritto NON aveva versato (e pertanto più che sottinteso Rubato) dai 500 ai 550 Milioni delle vecchie Lire…                                                        (All. 02)
In merito a ciò… mi creda Signor Giudice, è impossibile poter descrivere cosa “provai” nel leggere suddetta “Relazione sui Conti Correnti”… NON solo per la PALESE e Strumentale “grossoloneria” con cui era stata descritta… ma anche e soprattutto che SE già noi avessimo  fatto e presentato una NOSTRA Relazione Bancaria (come già Pre-concordato, di cui al Punto A della presente), certamente di questa “Relazione Squatrito”,  l’avv. Massone di controparte Maurantonio (che è ANCHE LUI un “Revisore Contabile”), non avrebbe potuto farne altro uso che “usarla per andare al gabinetto”… .

f) … altro loro “documento-allegato” Pesante… era una Denuncia depositata in Procura da mia moglie (coadiuvata dal Delinquente-“Avvocato”-Massone Fabrizio Panella, del foro di Firenze, ma con Studio ANCHE a Udine…), nei miei confronti per “Maltrattamenti, Minacce, Ladrocinio, Ricatto ed Estorsione”…
Su ciò… per NON tediarLa sig. Giudice, mi limito ad allegarle:
– le richieste e “le Iscrizioni” del PM dr. Alessandro Crini…
– il parere del GIP dr.ssa Paola Palasciano…
– le “ulteriori indagini” del PM dr. Crini…
– l’Archiviazione…                                                                                                                (All. 03)
Ma che, nel contempo, queste Infamanti FALSE accuse (accomunate alla suddetta Delinquenziale “Relazione Squatrito”)  avevano comunque “raggiunto” il Fraudolento scopo di “avvalorare” le altre Falsità contenute nella “Comparsa di Costituzione con Domanda Riconvenzionale”  redatta dal Subdolo Massone avv. Maurantonio…
SE ritenesse necessario altre specifiche, sia sulla summenzionata Denuncia che di ALTRO  sullo “operato” del PM Alessandro Crini (tra cui l’Imboscamento e poi Sparizione di mia successiva Denuncia Querela nei confronti del Maurantonio)… può cliccare e leggere in Rete, su Google, “Lettera Aperta al dr. Alessandro Crini”…
(
mi sono accorto adesso, controllando su Google, che NON si aprono più gli Allegati contrassegnati in bleu…?… ma se occorressero, certamente a disposizione…)

g) vorrei e potrei scriverLe TANTE  altre cose sull’inizio del Tutto… ma NON voglio tediarla Signor Giudice… e, “forse” anche perché, sinceramente, riconosco di essere veramente stanco di “rivisitare” e riscrivere Tante-Troppe STESSE cose che ho già “rivisitato e riscritto” in TANTE altre “occasioni”  (Denunce,  Esposti, Istanze, Integrazioni ECC… ECC… ), che mi permetto di chiederLe la cortesia di cliccare su Google e leggere “Denuncia Querela alla dr.ssa Silvia Chiarantini”…
(anche su questa, controllando su Google, NON si aprono più gli Allegati…?…)

Questo “preambolo” sull’inizio della “Storia-Caso” è affichè Lei, Signor Giudice possa meglio capire perché un comune cittadino (ignorante nello specifico, ma Ragionando sui Principi del “Conto della Serva” –due più due fa quattro- e sui Principi del cosiddetto “Buon Padre di Famiglia”  -razionalità su fatti oggettivi-), NON capacitandosi e NON rassegnandosi al come fosse possibile che “Addetti alla Giustizia” potessero essere così Disonesti (avvocati, periti di tribunale e magistrati)… comprai i Codici e mi misi a studiare “giorno e notte”… Festivi compresi… per capire meglio quegli “Art.” che leggevo negli Atti della Causa… pensi un po’… cominciai proprio perché “incuriosito” PROPRIO dagli Art. 193 e 194 del Codice di Procedura Civile… ovvero  il Giuramento del CTU e la normativa sui diritti della parte in causa durante le cosiddette Operazioni Peritali:
Art, 194 CPC 2° coAnche quando il giudice dispone che il consulente compia indagini da sé solo, le parti possono intervenire alle operazioni in persona e a mezzo dei propri “consulenti tecnici e dei difensori (4), e possono presentare al consulente, per iscritto o a voce, osservazioni e istanze [90, 91, 92 disp. att.]”.

Ovvero, proprio su quegli Articoli di Legge e di Diritto che la dr.ssa Stefania Carlucci (come già nella Causa precedente la dr.ssa Chiarantini) voleva caparbiamente eluderli negandoli nella loro correttezza.

Trovando conferma, nei Codici, che c’era e ci sono Leggi che davano e danno Ragione alle mie “perplessità” sullo “operato” degli “avvocati” e dei “magistrati” con cui avevo a che fare… cominciai a fare personalmente Denunce e/o Esposti e/o Istanze… “naturalmente”… le mie Denunce… o Sparivano letteralmente… o venivano “Assegnate a Mod. 44 o 45”… e poi “Archiviate”… in quanto alle Istanze… venivano “semplicemente” NON tenute di conto… come, a seguire,  ANCHE, arbitrariamente, dalla dr.ssa Stefania Carlucci.

Nel Merito:

1) … dopo “l’esperienza” con i “miei” primi due avvocati, Gabriele del Freo e Massimo Miniati Paoli (di cui, sia nella “Lettere aperta al dr. Crini” che nella “Denuncia alla dr.ssa Chiarantini, di cui ai Punti f e g della presente), tramite una mia vecchia Amica, fortunatamente conobbi l’Avvocatessa Sarah Musio del Foro di Prato, che prese a cuore e correttamente in mano tutta “la situazione” (è da oltre 10 anni che mi assiste nel Civile), sia la Causa già in essere con la dr.ssa Chiarantini (che successivamente è stata trasferita al Tribunale dei Minori e la Causa “passò” al dr. Maione Mannamo…) che, una volta esaminata TUTTA la situazione, di comune accordo Citammo la “mia ex dolce metà” facendo “Ricorso al Tribunale  ex Art. 415 cpc” –Sezione Lavoro- su quanto dovutomi per la MAI CESSATA Impresa Familiare a norma dell’Art. 230 Bis C.C.;

2) come anche Lei Signor Giudice avrà avuto modo di constatare nel leggere il ns Ricorso sull’Impresa Familiare (consegnato ed acquisito durante l’Udienza del 19 Giugno 2017),     la mia Avv. Sarah Musio ha scritto ed esposto in maniera chiara e puntuale, sia i Fatti (e anche i già precedenti Gravi Misfatti della controparte…) che le Motivazioni e la Giustezza delle ns richieste.
Naturalmente allegando la Documentazione (n. 52 Allegati) in ns possesso per quanto già di comprovabile e incontrovertibile… e sul quanto non possibile perché Documenti in possesso della controparte, chiedevamo, specificando quali,  che controparte li offrisse in visione e Giustamente ANCHE una CTU Contabile e una CTU Tecnica sugli immobili… e l’ascoltazione di  ben 57 Testi, con già le preordinate domande, affinchè smentissero quelle già precedenti Falsità e/ probabili nuove Falsità e/o “contestazioni” da parte della controparte su quanto da noi già esposto e dichiarato nel ns Ricorso al Tribunale;

3) al suddetto ns Ricorso al Tribunale… “controparte” (con redattura e scrittura dichiarativa dell’avv. William Trucillo –del foro di Salerno…)  risponde con una “Memoria di Costituzione”… (anche questa, consegnata ed acquisita all’Udienza del 19 Giugno 2017),

in cui (come anche Lei signor Giudice avrà potuto constatare dalle evidenziature fatte dal sottoscritto nel documento, di cui sopra, già acquisito) l’avv. Trucillo scrive-dichiara una ABNORME quantità di Falsità, di Calunnie, Gravi offese e vere e proprie Provocazioni nei confronti del sottoscritto.
Tengo ad evidenziare, che la maggior parte delle Falsità e Calunnie il Trucillo le scrive-dichiara CONSAPEVOLMENTE perché –avendo assistito la Radola anche nell’altra Causa con la dr.ssa Chiarantini (e anche sempre presente durante la relativa CTU del Dr. Roberto Verrucchi), CERTAMENTE era a conoscenza diretta di cose che NON SI POSSONO CONSIDERARE COME “cose riferitogli dalla sua cliente Radola Nada e che lui si era limitato a riportarle nella loro “Comparsa di Costituzione””…
Su ciò, signor Giudice mi permetta di dirLe che mi è dispiaciuto che Lei, NON ha ritenuto “inerenti” tutte le domande che il mio avvocato Mensi stava facendo e voleva fare al Trucillo… mi è dispiaciuto perché (oltre quanto già prodotto nelle precedenti Udienze) con Tutte le domande… le risposte del Trucillo… via via riscontrate con i Documenti a riscontro che avevo portato… Lei avrebbe avuto “un quadro” più completo e significativo sul perché sia il sottoscritto che la mia Avvocato Musio reiteratamente chiedevamo le CTU già chieste fin dal ns ricorso al Tribunale… e che solo una persona Menefreghista o in Malafede (come stava dimostrando essere la dr.ssa Carlucci) poteva così caparbiamente continuare e negarci le suddette DOVUTE CTU.

4) il ns Ricorso al Tribunale, venne assegnato al dr. Vincenzo Nuvoli…                                                 e, come dal Verbale Udienza del 27 Gennaio 2010 (acquisito all’Udienza del 19 Giugno 2017) , la mia Avvocato Musio, oltre a chiedere l’espunzione e la cancellazione su “non poche” espressioni offensive e sconvenienti contenute nella “Comparsa del Trucillo”… a puntualizzare alcune già comprovabili Falsità –del Trucillo-, l’Avv. Musio  specifica che      –proprio per “il contenuto” nella “Costituzione Trucillo”-  è ancora più Indispensabile una CTU come chieste già nel ns Ricorso al Tribunale:

5) all’Udienza del 3 Dicembre 2010, come da Verbale (acquisito all’Udienza del 19 Giugno 2017), il dr. Nuvoli indice e pone il questito al CTU…  MA… “stranamente”… e a mio convinto parere Arbitrariamente perché inconferente alle ns richieste di accertamento,       il dr Nuvoli INVECE che indire le CTU –da noi chieste nel Ricorso e ribadito anche all’Udienza precedente atte ad accertare se la controparte si era attenuta o meno all’Art. 230 Bis inerente ai Diritti e ai Doveri dei componenti di una Impresa Familiare… il dr. Nuvoli indica al CTU: “esaminati gli atti e compiute le necessarie indagini, accerti il CTU l’entità degli utili dell’impresa familiare per cui è causa, nonché il suo valore alla data di scioglimento del 19.6.2008”. (…?…)

6) con riferimento alle mie “perplessità” sull’esiguità e inconferenza del quesito posto dal dr. Nuvoli al CTU… all’Udienza del 2 Marzo 2011, come da Verbale (acquisito all’Udienza del 19 Giugno 2018),  anche la mia Avv. Musio reitera le ns richieste e specificandole, ne chiede l’integrazione al quesito del CTU…
Ma il dr. Nuvoli risponde che: “il quesito formulato dal giudice è già preciso e sufficiente a dimostrare i fatti di causa”.

7) Pertanto, da questa risposta del dr. Nuvoli… ed essendo a conoscenza che il CTU –rimanendo nell’ambito del quesito- ha comunque ampi poteri decisionali e d’indagine…
ma memore della “esperienza” avuta nelle due precedenti CTU durante la Causa ex dr.ssa Chiarantini… e consapevole dell’importanza e determinatezza di una CTU per l’esito della Causa… “per non saper né leggere né scrivere”, il 6 Maggio 2011 –a norma dell’Art. 194 cpc consegno al CTU dr. Alessandro Lapi una mia Istanza, a cui farò seguito con una Integrazione il 11 Giugno 2011 (già acquisite all’Udienza del 19 giugno 2017), in cui chiedo se e come intende procedere su quei Punti, già negli Atti di Causa e anche reiterati successivamente, ma che il Giudice NON aveva specificato nel quesito. L’avv. Trucillo “naturalmente” si oppone… e il CTU dr. Alessandri “… si riserva di conferire con il Giudice Istruttore. Dott. Vincenzo Nuvoli, relativamente a tali richieste e a tali questioni”.

8) all’Udienza del 15 Giugno 2011 (il cui Verbale acquisito all’Udienza del 19 Giugno 2017), chiesta dal CTU dr. Alessandri per “escutere” sulle mie richieste –di cui al punto 7- e dell’ostruzionismo da parte dell’avv. Trucillo… anche in quella sede la mia Avv. Musio reiterava al giudice dr. Nuvoli la necessità di integrazioni al CTU… avendo l’impressione che il dr. Nuvoli “non ascoltasse”…  rivolgendomi alla mia Avvocato con un “tono di voce” affinchè il dr. Nuvoli “sentisse senza ombra di dubbio”… “risciovinavo” le Motivazioni inerenti alla ns reiterata richiesta di Specificare meglio al CTU gli atti da compiere…
Al che, il dr. Nuvoli mi interruppe e disse signor Zarrilli, le sue richieste sono già comprese nel quesito al CTU”… (evidenzio che era presente il CTU dr. Alessandri), ma, “incomprensibilmente”… NON lo mise per scritto nel Verbale…
(infatti, durante la sua escussione all’Udienza del 19 Giugno 2017, il dr. Nuvoli NON SMENTI’ queste sue parole e indicazioni, ma si limitò a dire che “non si ricordava perché era passato molto tempo”…).

9) da quella data e Udienza… ci furono alcuni incontri Peritali con il CTU… naturalmente io insistevo –anche con ulteriori Istanze a norma dell’Art. 194 c.p.c.- sulle mie richieste… a cui “naturalmente” l’avv. Trucillo si opponeva… fino a Sfrontatamente negare alcuni Documenti che gli chiedeva il CTU dr. Alessandri
Nel contempo, il dr. Nuvoli passò in Corte d’Appello e dopo un certo periodo, la Causa fu assegnata alla dr.ssa Carlucci.

10) nelle more –da Nuvoli alla Carlucci-, durante gli incontri Peritali con il CTU, sempre per lo Sfrontato Pretestuoso e continuato ostruzionismo da parte dell’avv. di controparte William Trucillo… in data 26 Aprile 2012, sempre a norma dell’Art. 194 c.p.c., Depositavo ulteriore Istanza al CTU, con allegate –perché “richiamate” nell’Istanza- Tutte le mie precedenti Istanze al CTU.
Il Tutto (già acquisito all’Udienza del 19 Giugno 2017) –come da Timbrilo Depositai ANCHE alla Cancelleria del “nuovo Giudice”, pertanto la dr.ssa Carlucci certamente fu messa a conoscenza delle mie Reiterate richieste e Motivazioni affinchè il CTU allargasse la sua Perizia su cosa e come già chiesto e reiterato in Atti di Causa.
11) il 26 Novembre 2012, sempre per l’Ostruzionismo e il rifiuto dell’avv. Trucillo nel Rifiutare i documenti che più volte aveva chiesto il CTU,  la mia Avv. Musio fa una Istanza al Giudice (acquisita all’Udienza del 19 giugno 2017), “per impossibilità prosecuzione della CTU” chiedendo Udienza affinchè  il Giudice intervenga a porre fine allo Sfrontato comportamento dell’avv. Trucillo.

12) il 23 – 25 Novembre 2013,  il giudice dr.ssa Carlucci, con Ordinanza (acquisita all’Udienza del 19 Giugno 2017), ordina a controparte di depositare in Cancelleria la Documentazione già reiteratamente chiesta dal CTU.

13) come da Appunti che mi ero scritto come “Risposta –Zarrilli– alla richiesta di informazioni, da parte del Giudice dr.ssa Carlucci”, del 4 Febbraio 2014 (acquisiti all’Udienza del 19 giugno 2019), oltre a spiegare il 2° co dell’Art. 194 c.p.c., sulla facoltà e conseguenzialmente il diritto del cittadino a NON servirsi di un CTP e che può svolgere lo stesso ruolo con Istanze e Osservazioni al CTU… chiedevo esplicitamente che il CTU dr. Alessandri rispondesse alle mie pregresse Istanze e Osservazioni a lui precedentemente rivolte con più Istanze…
Che volevo leggere per poi chiedere che venisse messo agli Atti (con copia alla controparte)

Ma la dr.ssa Stefania Carlucci… dopo che avevo letto-dichiarato SOLO la prima parte, all’inizio successivo di “INOLTRE”… cerca di interrompermi… e al mio tentativo di comunque dire in sintesi (senza leggere) il resto…
MOLTO “PERENTORIAMENTE”… e anche “ad alta voce”… la dr.ssa Carlucci mi dice-apostrofa:
“Lei qui non è a casa sua… Lei DEVE SOLO rispondere alle mie domande”…
Al mio EDUCATO chiedergli “se possibile, mettere a Verbale le ns richieste e il suo negarle”…
la dr.ssa Carlucci, MOLTO veemente dice:
Lei non ha capito… qui il Giudice sono io e il Verbale lo scrivo io”…
– “Lei non effettuerà nessuna Registrazione”…
– “il CTU non è tenuto a rispondere alle sue Istanze”…

Al che, interviene la mia Avvocato Musio, e con in mano, aperti, sia l’Atto della ns Citazione che un Verbale d’Udienza, fa notare al Giudice che sono cose richieste sia già nell’Atto di Citazione che anche reiterate in altre Udienze del
E, PRIMA che il Giudice rispondesse al mio Avvocato… “interviene”-si intromette l’avv. di controparte Samuel Panizza (Sostituto dell’avv Trucillo) che rivolto alla Carlucci dice:
signor giudice… non è che adesso ci mettiamo ad accogliere…”
La quale dr.ssa Stefania Carlucci… senza neanche fargli finire compiutamente…, rivolta all’avv. Panizza, dice Testualmente:
“no no… stia tranquillo avvocato, entro la fine dell’anno questa causa sarà chiusa”… (???!!!)… .

NOTA: proprio su questa FORTE risposta-dichiarazione della Carlucci all’avv. Panizza  (in quell’Udienza, Sostituto dell’avv. William Trucillo),          mi permetto Signor Giudice di Evidenziare che, durante il controesame della dr.ssa Carlucci da parte del mio Avv. Mensi, quando l’Avv. Mensi gli chiede:

Se lei si ricorda di avere detto all’Avvocato di controparte che comunque questo procedimento che è la causa in questione, sarebbe terminata entro il 2014.”

La dr.ssa Carlucci risponde
: “Allora… no, guardi, allora, questa era una causa molto vecchia, 2009, e quindi diciamo noi avevamo degli obiettivi come oggi hanno tutti i Giudici Civili da conseguire entro l’anno; il Presidente della Sezione da degli obiettivi e indica le cause che vanno concluse entro certi periodi, entro il semestre e entro l’anno. Li eravamo credo entro il 2013, ora non so a quale udienza lei si riferisce, e se io ho fatto una affermazione di questo genere, l’ho fatta per dire che una causa vecchia, che doveva essere definita, perché noi abbiamo degli obiettivi da raggiungere entro l’anno gradatamente.
Quindi gli obiettivi il Presidente li da sulle cause più vecchie, e fa una gradazione, e dice: entro il primo semestre tutti il…
I Magistrati, le sembrerà strano, ma anche quelli Civili hanno degli obiettivi, e se non li raggiungono, devono giustificare perché non li raggiungono.
(Leggasi a pag. 57 e 58 – di 93, della Trascrizione della Fonoregistrazione)

Ed è da questa dichiarazione-confessione della dr.ssa Carlucci,  che  Lei  Signor Giudice -spero convenga con il sottoscritto- potrà rilevare che la dr.ssa Carlucci dichiara-confessa che NON si stava comportando da Magistrato-Giudice imparziale e AUTONOMO da qualsia vincolo (e pertanto Meritevole di “ONORE e PRESTIGIO”), ma bensì stava PALESEMENTE comportandosi come una Addetta a una qualsiasi Ditta o Società di “produzione” a cui interessa SOLO “la quantità a fine semestre o annua”  “a prescindere”… e NON la qualità che un Servizio alla Giustizia,  per Legge e Costituzione è DOVUTAMENTE tenuta a tenere di conto e attenersi.
Anche perché, “ricordiamolo” oltre al fatto che “si tratta” della Vita dei cittadini, il Giusto Processo (con la relativa ricerca della Verità sugli Atti di Causa) è il Pernio di ogni Stato e di Civile convivenza.

14) come da Verbale Udienza del 4 Febbraio 2014 (acquisito all’Udienza del 19 Giugno 2017)  la dr.ssa Carlucci si è guardata bene dallo scrivere quanto da me già descritto al cui sopra Punto 13…     ma non solo… ha anche omesso di scrivere che la mia Avv. Musio ha detto che le mie Richieste al CTU sono richieste già fatte fin dall’Atto di Citazione e ANCHE reiterate in Udienze precedenti…
E, in merito al continuo Ostruzionismo da parte dell’avv.  Trucillo nel NON VOLER consegnare la Documentazione richiesta dal CTU (evidenzio  che per questo Ostruzionismo c’erano già state 2 Udienze)… all’osservazione del CTU: “che mancano le situazioni contabili per gli anni 2003 e 2004 e corrisppondenti registri beni ammortizzabili“…  la Carlucci nel Verbale scrive: “Il Giudice invita la convenuta all’integrazione dinanzi al CTU“. Pertanto,  conferma di essere a conoscenza che controparte e i suoi “assistenti legali” NON hanno ancora Depositato quanto PIU‘ VOLTE ordinatogli e che “imperterriti”… CONTINUANO A FREGARSENE di quanto Dispone-Ordina “il Giudice”…

NOTA
ed è successivamente a questa Udienza che il sottoscritto comincia a Ricusare la dr.ssa Carlucci… la quale nella sua “Trasmissione di istanza di ricusazione al Presidente del Tribunale” del 3-4 Marzo 2014 (acquisita all’Udienza del 19 giugno 20179) certamente scrive, consapevolmente, il Falso quando scrive: “-udienza in data 4 febbraio 2014 alla presenza del CTU convocato, con fissazione dei nuovo termini per l’espletamento della consulenza tecnica, avendo parte convenuta posto a disposizione la documentazione contabile in osservanza all’ordine di esibizione del giudice in data 23 novembre 3013” … Persino superfluo “scrivere” che “in un Paese NORMALE”… qualsiasi Pubblico Ufficiale sarebbe perseguito a norma dell’Art. 479 del Codice Penale.
15) il quanto al Punto 14, di cui cui sopra, è confermato anche dal Verbale Udienza del 5 Giugno 2014 (acquisito all’Udienza del 19 giugno 2017)…
(a cui NON ho volutamente partecipato in quanto disconoscevo il ruolo di “Giudice” Terzo e Imparziale alla dr.ssa Carlucci) Infatti, all’ENNESIMO far presente da parte del CTU che controparte e i suoi “assistenti legali” CONTINUANO a NON depositare quanto Reiteratamente chiesto e per Ben 3 volte ANCHE ORDINATO “dal Giudice”…, la “Giudice” Carlucci… INVECE DI DOVUTAMENTE affiancare al CTU la Guardia di Finanza“Benevolmente”… si limita a Ri-”invitare” per la QUARTA VOLTAche controparte depositi la documentazione contabile come richiesta dal CTU…”.
Al che, la mia Avvocato Musio “chiede tenere conto della condotta processuale della convenuta ai sensi dell’art. 88 e 96 c.p.c. e 116 secondo comma c.p.c. .
Di questa richiesta, da parte della mia Avvocato (a parte l’Art. 96 c.p.c. di cui bisogna aspettare la fine della Causa per poterlo applicare), sia per quanto riguarda l’Art. 88 e il 2° co Art. 116 c.p.c….la dr.ssa Carlucci se ne è ampiamente fregata…
Il resto del Verbale… non è altro che una PALESE Interziaria “Benevolenza” nell’accogliere TUTTO quanto chiesto o opposto o proposto dall’avvocato di controparte e un “NON autorizzare” QUALSIASI cosa chiesta dalla mia “Avvocato, “a prescindere” da QUANTO chiesto fin dal NOSTRO Atto di Citazione e reiterato ANCHE in seguito!!!.

 

16) Nel contempo, è proseguita la CTU… a cui, per quanto già al “Punto 13” di questa mia, tenendo conto che la Carlucci disse, davanti al CTU, il CTU NON è tenuto a rispondere alle sue Istanze”… ritenni INUTILE continuare a partecipare agli “incontri” con il CTU (che “tra l‘altro“… il CTU NON mi mai avvisato di se e quando i giorni per gli incontri inerenti al prosieguo delle operazioni peritali), in quanto, di Fatto e in Sostanza, sarebbe stato nient’altro che fare “da spettatore acconseziente”  a una FARSA Deficiente e criminosa i cui “attori ” –con il benestare della “Giudice” Carlucci– sarebbero -sono stati- il CTU, il ctp e l’assistente legale di controparte William Trucillo.
“in tasca” a quanto, PER LEGGE, indicato al CTU dall’Art. 193 c.p.c.: 

“… il giuramento di bene e fedelmente adempiere le funzioni affidategli al solo scopo di fare conoscere al giudice la verità”

e, sempre “in tasca” al Diritto del cittadino previsto dal 2° comma Art. 194 c.p.c. :

“…, le parti possono intervenire in persona…, e possono presentare al consulente tecnico, per iscritto o a voce, osservazioni e istanze”.

17) che la dr.ssa Carlucci, “per pararsi il fondoschiena” ha una innata predisposizione al Falso Ideologico e/o alla Falsa Testimonianza… è dimostrato ANCHE dalle sue mendaci risposte-dichiarazioni durante il suo esame da parte  del Pubblico Ministero, dr. Miniati Ranieri Vittorio all’Udienza del 19 Giugno 2017… Infatti, quando a pag 25 – di 93  il Pubblico Ministero chiede alla Carlucci se aveva visto i carabinieri e se aveva interloquito o meno con loro… la dr.ssa Carlucci risponde-dichiara: Io non li vidi, non vidi chi furono i carabinieri che intervennero nel corridoio, no.”
Infatti, queste risposta dichiarazione della dr.ssa Carlucci è ampiamente smentita:
sia dalla Relazione dell’Ufficiale di P.G intervenuto, il Luogotenente Giuseppe Giovagnoli, Prodotta dal sig. Pubblico Ministero  e acquisita all’Udienza del 19 Giugno 2017 e già contrassegnata come n. 50 nel Verbale della medesima Udienza…
che dalla fonoregistrazione, da me effettuata durante l’Udienza del 10 Marzo 2015,             e che il sig. Pubblico Ministero presentò come un Video ripreso dalla Rete e ne chiese l’acquisizione all’Udienza del 19 Giugno 2017. In merito a ciò, siccome NON ricordo se fu acquisito o meno, se non fosse stato acquisito allora, ne chiedo l’acquisizione in tempo utile per la prossima Udienza del 08 Maggio c.a. 2018, da cui, anche Lei Signor Giudice, ascoltandola, troverà conferma:
–  inizio Udienza dal minuto 1,50
– dichiarazione Arresto in flagranza dal minuto 4.50
– uscita Carlucci dalla Stanza  dal minuto 8.50
– rientro in Stanza della Carlucci dal minuto 15,00
– al minuto 20,00 la Carlucci invita lo Zarrilli e l’Avv. Musio “a chiarirsi” fuori dalla Stanza
– al minuto 22,30 arriva, insieme ad altro Carabiniere, entrambi in borghese, il Luogotenente Giovagnoli che, imponendomi di rimanere fuori Stanza, entra nella Stanza a parlare con la dr.ssa Carlucci
al minuto 25,00 il Lgt Giovagnoli, dopo aver parlato con la Carlucci, certamente “condizionato” dalle “ragioni” della Carlucci… esce dalla Stanza e mi invita a seguirli presso il loro Ufficio
SEGUE le mie spiegazioni e Ragioni al Giovagnoli… per poi ANCHE al Colonnello CC dirigente del Nucleo CC di P.G…. per poi ANCHE a un Dirigente della P.S. – P.G….

 

18) Un’ultima cosa… in merito al fatto che la dr.ssa Carlucci, durante la sua Escussione all’Udienza del 19 Giugno 2017 (e anche negli atti di Causa), “giustificava” il suo Rifiuto a una DOVUTA Integrazione al quesito al CTU:  “perché chiesta in ritardo… e/o perché “esplorativi” come “sosteneva” il Trucilloecc…”…
evidenzio che OLTRE AD ESSERE SMENTITA dai “tempi” negli Atti di Causa… allego alla presente i Poteri Istruttori del Giudice sanciti dallo Art. 421 c.pc… con le Specifiche di ulteriori Poteri d’Ufficio ai Giudici del Lavoro.               (All. 04)

 Con Cordiale Osservanza
Zarrilli Pino


P.S.
… Signor Giudice… “forse ho sbagliato… forse ho esagerato”… “forse”… e certamente non è usuale dichiarare in arresto in aula una Pubblico Ufficiale “Addetta all’applicazione Giustizia”… ma mi dica Lei cos’altro avrei potuto fare per impedire che, con la partecipazione diretta e determinante della dr.ssa Carlucci,  andasse a buon fine un vero e proprio disegno criminis… me lo dica… ma NON mi dica “dell’Appello” e/0 “della Cassazione”… forse Le è sfuggito… ma quando è cominciata questa “Storia”… ero un cinquantenne… “oggi” sono un quasi settantenne…

Cordialmente
Pino Zarrilli

Appunti per l’Udienza del 8 Maggio 2018

Spettabile signor Giudice,  oltre a quanto già nelle precedenti Udienze e Memorie, mi permetta di specificare ancora meglio perché ho ritenuto e tutt’ora ritengo di avere agito a norma di Legge e di Dettami Costituzionali… innanzitutto tengo ad evidenziare (confermato anche dalla Relazione del Lgt C/C  della P.G. Giovagnoli), che
NON ho MAI dichiarato in Arresto “il Giudice o la Giudice”, ma bensì una Pubblico Ufficiale “Addetta all’Amministrazione e applicazione della Giustizia”, che durante il suo compito Istituzionale , Palesemente eludeva i suo Doveri d’Ufficio, come da Art 421 c.p.c. e le Specifche di ancora più Poteri perché Giudice del Lavoro:

– quando l’ho dichiarata in arresto in flagranza di reato, per Abuso di Potere, Omissione di Atti d’Ufficio e il Falso Ideologico, reiterati in più occasioni,  è perché continuavo a rilevare  che CERTAMENTE la dr.ssa Carlucci era rea di  Anticostituzionale Denegazione di accesso alla Giustizia e pertanto, visto che alla mie ripetute Ricusazioni e/o richieste di Astenersi, la Carlucci voleva continuare ad essere il soggetto che avrebbe determinato, in maniera disonesta, la Causa, conseguenzialmente, DI FATTO e in SOSTANZA altrettanto certamente il Pubblico Ufficiale in questione era reo e in Flagranza dei Reati compresi nelle:

lettera B  Art. 380 c.p.p, ovvero il delitto di devastazione e saccheggio della vita del cittadino… è da 14 anni che combatto per avere nient’altro che il DOVUTO accertamento della Verità rispetto alle Accuse, Falsità, Calunnie e Gravi Offese di cui sono stato “oggetto” da parte di “avvocati” Disonesti e privi di ogni scrupolo…

lettera D  Art. 380 c.p.p., ovvero il  delitto di riduzione in schiavitù… può sembrare “esagerato”… ma vi assicuro che è la realtà, in quanto la riduzione in schiavitù è quando “alcuni” costringono le vittime: a cambiamenti di vita, esborsi per difese e spese legali, mutano i loro regime di vita, affetti e lavoro, se non diventano vittime di depressioni che spesso inducono a gesti eclatanti socialmente pericolosi o al suicidio!
… e a questo proposito, vorrei che il Giudice acquisisse queste “Testimonianze” che ho scaricato in questi giorni dalla Rete…

lettera I  Art. 380 c.p.p., ovvero il delitto di eversione dell’Ordine Costituzionale per la Palese denegazione di accesso alla Giustizia da parte della dr.ssa Carlucci…

Ringraziandola dell’Attenzione prestatami durante le Udienze di questo Dibattimento
Pino Zarrilli

 

Annunci

Written by Pino Zarrilli

8 maggio 2018 a 4:33 pm

Pubblicato su Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: