Giustizia dove sei ?

Un Blog di Pino Zarrilli

Alla dr.ssa Silvia CHIARANTINI

with 3 comments

Firenze. lì 10 Gennaio 2009

Alla dr.ssa Silvia CHIARANTINI

c/o.- Tribunale dai Firenze P.za. S. Martino N° 2 FIRENZE

P.C. al PRESIDENTE DEL CONSIGLIO Silvio BERLUSCONI

P.C. al PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI FIRENZE

P.C. alla PROCURA DELLA REPUBBLICA DI GENOVA

Spett. dr.ssa Chiarantini,

io sottoscritto ZARRILLI Pino, nato a Calitri (AV) il 28/12/1950 res. in Firenze P.za Signoria 4/A:

1) avendo presa visione della Sua “Memoria” del 28.11.2008, (All. 01 ) in cui Lei si lamenta della “Incomprensibilità” del mio Ricorso per la Ricusazione di un DISONESTO Pubblico Ufficiale, cioè Lei! ;

2) “Prescindendo” o meno dal fatto che Lei “forse” è TROPPO abituata a leggere e ad accogliere il FALSO, il DISONESTO, l’INGANNEVOLE, il DELINQUENZIALE e/o il “Pilotato” scritto dai vari:

avv. Angelo MAURANTONIO, dr. Cirino SQUATRITO, dr.ssa MAJ GAROFANO Bruna e il dr. Roberto VERRUCCHI, ecc. …

E pertanto l’ONESTA’ e la VERITA’, anche se Documentata, a Lei rimane Incomprensibile,

Le invio Copia del suddetto Ricorso (comprensivo della Integrata Denuncia Querela nei Suoi confronti)(All. 02) cosi “forse”… Lei leggendo: con calma il tutto potrà meglio capire ed eventualmente replicare alle mie GIUSTE, ONESTE e Puntuali Accuse nei Suoi confronti;

3) naturalmente spero che le Sue eventuali repliche siano CHIARE, PUNTUALI e INTELLEGGIBLI e NON “Arzigogolazioni” quali quelle già contenute nella Sua “Sentenza Non Definitiva” del 13 Aprile 2006, CERTAMENTE più degna di un Azzeccagarbugli che di un Giudice Terzo e Imparziale;

4) Spero anche che Lei voglia Personalmente rivolgersi alla Procura (NON “delegando” -di facciata- il Presidente del Tribunale, che potrebbe anche NON ritenerlo opportuno…), da cosi FINALMENTE usufruire di quanto previsto dall’ Art. 596 3° co 1) e 3) C.P.

Così Lei, oltre a GIUSTAMENTE controprovare le mie Puntuali Accuse, potrà anche GIUSTAMENTE meglio specificare:

-le motivazioni per cui la DELINQUENTE Maj Garofano Bruna “non è stata posta nelle migliori condizioni per operare”…

-di quanti “difensori” ha cambiata la Radola e di quanti ne ha cambiati lo Zarrilli…

-di chi delle 2 parti ha chiesto e/o NON ha MAI chiesto “Rinvii”. . .

-di quante volte era Personalmente presente lo Zarrilli e di quante volte, era assente la Radola…

a chi erano rivolte “le Ingiurie e le Calunnie” (Art. 596 e 368 CP) contenute “nei plichi recapitatoLe dal Sig. Zarrilli, tra l’altro, depositati anche presso la Procura della Repubblica“…

-cosa Le ha Impedito, di fare una Richiesta Scritta, invece che “orale,  per farsi assistere dalla forza pubblica”, come invece ha fatto lo Zarrilli…

se “dalla assidua frequentazione della Sua Cancelleria da parte dello Zarrilli e delle sue manifestazioni alla funzionaria”, Lei ha rilevata qualcosa di NON legale. E, se NON Le dispiace, cosa eventualmente pensa della SPARIZIONE della DELINQUENZIALE “Comparsa di Costituzione e Risposata con Domanda Riconvenzionale” (da Lei stessa rilevato nel Verbale del 21 Dicembre 2005) che: il DISONESTO, SUBDOLO e MELLIFLUO avv. Angelo Maurantonio (Abusando Gravemente delle cosiddette Norme Processuali e CERTAMENTE contando sulla complicità dell’ altrettanto DISONESTO avv. Gabriele Del Freo) aveva Depositato in quella “Ns” comunque 1° Udienza del 10 Novembre 2003… ;

5) visto che Lei, da Magistrato Giudicante (Art. 357 C.P.), nel prendere visione sia del contenuto, dei “plichi recapitatoLe dallo Zarrilli” (pertanto nell’esercizio o a causa delle Sue funzioni) che dal contenuto del “blog sul web creato dallo Zarrilli”, ha rilevato “Ingiurie e Calunnie” (previste e Punite dagli Art. 594 e 368 C.P.) e “doglianze e accuse Calunniose (ancora Art. 368 C.P.) nei confronti di numerosi magistrati di questo Tribunale e della locale Procura della Repubblica”, cosa Le ha impedito di perseguire quanto DOVUTO dall’Art. 361 del Codice Penale;

6) visto il contenuto “dei numerosi plichi recapitatoLe dallo Zarrilli” (COMPRESI quelli da Lei restituiti, APERTI, allo stesso- Zarrilli il 6 Nov. 2004 e il 21 Ott. 2005) (All. 03, 04 e 05) e visto ANCHE lè Sue già iniziali Perplessità su questa Causa, già da Lei espresse all’allora Presidente del Tribunale – dr.Antonio Maci – nel LONTANO 02 Dicembre 2003. (vedasi all. 08 della D.Q.), cosa Le ha impedito di prendere in considerazione che questa

Causa 14277/03 potesse essere nient’altro che una COMBINE tra avvocati DISONESTI a danno dello Zarrilli;

7) visto il contenuto, e le per Lei “intemperanze dello Zarrilli”, perché Lei NON ha MAI interrogato Personalmente lo Zarrilli e/o la Radola da così poter avere un quadro più chiaro-veritiero per rispondersi alle Sue suddette “perplessità”;

8 ) perchè ANCHE quando lo Zarrilli ha chiesto di essere da Lei ascoltato-interrogato, Lei ha SEMPRE Rifiutato tale legittima richiesta. Senza neanche MAI Verbalizzare la avvenuta Richiesta;

9) perché NONOSTANTE le RIPETUTE e Legittime Richieste di parte Zarrilli, Lei ha SEMPRE Rifiutato che le Udienze venissero Verbalizzate dalla Funzionaria-Cancelliera;

10) perché ECC… ECC… ECC… (già Puntualizzato nella mia D.Q.).

11 ) con riferimento “alla nascita dai un blog sul web – WWW.GIUSTIZIADOVESEI.NET creato appositamente dallo Zarrilli,

oggi oscurato in quanto sottoposto a sequestro penale, …”,

prescindendo dal fatto che ciò è ESTRANEO alla “Ns” questione (lascio ad altri l’interpretazione di questa Sua strumentale citazione) e prescindendo dal fatto che, NON avendo avuto ad oggi alcuna notifica, mi sto attivando per essere notiziato da così poter proporre quanto previsto dagli Art. 322 e 324 C.P.P.

Mi-Le chiedo se la Sua coscienza Le ha mai detto che SE Lei (e/o qualcuno dei “numerosi magistrati”, in particolare l’altrettanto DISONESTO dr. Alessandro CRINI) già Inizialmente avesse ottemperato al Suo ruolo Istituzionale di Giudice Terzo e Imparziale, MOLTO CERTAMENTE il Blog WWW.GIUSTIZIADOVESEI.NET NON sarebbe mai nato;

12) “Infine”, tengo ad evidenziare che solamente “nell’ottica” di una Faccia di Tolla, che deve difendere l’INDIFENDIBILE suo operato, può così Sfrontatamente giustificare, se non “lodare”… questi, ad oggi, già OLTRE 5 ANNI di Causa con:

– “celere risposta”…

– “difficili rapporti tra le parti in causa” (???)…

– “processualmente economico”…

– “Risposta”… a. già “19 domande”…

– “laboriosa C.T.U. – Perizia”…

– “ecc… ecc..”

Quando REALMENTE tutto il Suo operato NON è stato altro che un facilitare, camuffare, proteggere, fino a voler far sembrare “Giuridicamente ineccepibile”:

– NON solo i mezzi FRAUDOLENTI con cui IL DISONESTO e SUBDOLO A. Maurantonio ha ottenuto la vera Sostanza della Causa

(tengo a ricordarLe, come già in Atti di Causa, che fu il suddetto DISONESTO e SUBDOLO a Ideare e a mettere in atto la precedente Causa 1587/02 V.G., da cui questa “Ns” l4277/03 R.G. ), senza neanche dover fare – GRAZIE” a Lei – i DOVUTI conteggi inerenti alla tutt’ora esistente Impresa Familiare – Art. 230 Bis C.C. -;

– ma ANCHE il prolungamento della suddetta FRAUDOLENTIA.

Al fin anche Determinante complice, Lei, nel Distruggere quanto con anni e anni di abnegazione e sacrifici il Sottoscritto era riuscito a conseguire.

Cioè (visto che a persone come Lei certamente NON gli può fregare di meno dell’anche lato umano) “in Soldoni”: 1 Miliardo di lire di incasso medio annuo! ! ! .

Per quanto già “nei plichi”…, per quanto, già “nel Blog del Web”…, per quanto già nella mia Denuncia Querela e per quanto anche in questa mia,

e ribadendo ancora una volta quanto già, in presenza di Testimoni, il 13 Aprile 2006, che Lei è una DISONESTA e INDEGNA del ruolo che ricopre,

Spero che Lei Personalmente abbia la Dignitosa compiacenza di Denunciarmi Querelarmi.

In ogni caso e comunque:

– se la Procura di Genova darà seguito alla mia Denuncia Querela nei Suoi confronti (in quanto, NONOSTANTE gli. Art. 333 e 335 C.P.P., “la locale Procura di Firenze”… ha “Inspiegabilmente” inviato alla Procura di Genova con già “Iscrizione a Mod. 45″…) ;

– e/o se il Presidente del Tribunale darà seguito alla Sua rimissione di “eventuale trasmissione degli atti alla locale Procura della Repubblica”;

– e/o se Lei Personalmente mi Denuncerà Querelerà,

spero voglia dare il Suo assenso nel portare a Prova le registrazioni da me effettuate (di cui mi sono già riservato nella D.Q.), senza che il sottoscritto debba richiamarsi all’Art. 54 C.P.

Un ONESTO cittadino

Sig. Pino Zarrilli

 

Annunci

Written by Pino Zarrilli

10 gennaio 2009 a 7:16 pm

Pubblicato su Uncategorized

3 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Gent.mo sig. Zarrilli,
    sono interessata a questa sua , anche noi abbiamo una deludente esperienza con questa dottoressa. Visto che continua ad operare, mi sembra che non abbia avuto nessun seguito questa sua denunzia…. se non le dispiace, potrebbe farci sapere se ha avuto qualche risposta in merito? grazie

    Carmensita Pucci

    27 gennaio 2011 at 4:00 pm

  2. Ho bisogno della email per poterla contattare urgentissimo grazie

    Elisabetta

    6 luglio 2018 at 9:52 am


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: